Home > Cultura e Spettacoli > Cinema > Al Fulgor tutti pazzi per Liga, Kasia Smutniak e Domenico Procacci

Al Fulgor tutti pazzi per Liga, Kasia Smutniak e Domenico Procacci

In contemporanea al debutto della nuova edizione dell’“Isola dei Famosi”, a Rimini, approdano realmente i veri famosi. Questa sera, nella restaurata sala del Fulgor, arrivano tre big del mondo dello spettacolo: la rock star Luciano Ligabue, il produttore Domenico Procacci e l’attrice Kasia Smutniak.

Appena il trio oltrepassa i battenti vengono sommersi da applausi dal pubblico in sala, e un gruppetto di fan inizia a intonare il ritornello della canzone “Made In Italy” per omaggiare il cantante emiliano questa sera in veste di regista. Ad accoglierlo, tra gli altri, il sindaco Gnassi.

E’ un pubblico molto caloroso quello presente al Fulgor, pronto a gustarsi l’anteprima del nuovo film del Liga. Un’apertura spumeggiante per la sala cinematografica che fece innamorare il “Maestro” della settima arte e che dopo dieci anni di chiusura riaccende il proprio schermo.

Sono molto contento di essere qui questa sera – dice Liga – A Rimini ho girato ‘Da zero a dieci’ (film del 2002 diretto da Ligabue, ndr), era ancora in pellicola, e in questa sala venivamo a vedere il girato giornaliero. E’ una specie di ritorno e oggi il Fulgor lo vedo ancora più bello. La parola passa poi all’attrice femminile di Made in Italy Kasia Smutniak che, guardandosi intorno, plaude la suggestiva sala ridisegnata dallo scenografo Dante Ferretti. “Girando in questa sala, bellissima, sembra proprio di immergersi in un sogno felliniano. Mi piacerebbe ci fosse una sala così anche a Roma“.

Sono tutti incantati di fronte a questo gioiello felliniano che rievoca le atmosfere hollywoodiane degli anni Trenta e Quaranta. “E’ un onore venire a inaugurare il film in questo luogo mitico” – afferma Domenico Procacci, patron della casa di produzione Fandango, che ringrazia poi l’Aeroporto Fellini per l’organizzazione dell’avio transfert da Roma a Rimini oltre ad alcuni ospiti presenti in sala, tra cui la collaboratrice riminese della Fandango Laura Paolucci, il produttore Ivan Fiorini e il fotografo Chicco De Luigi.

Poi buio in sala, e la magia ricomincia…

Benedetta Cicognani

Scroll Up