Home > Ultima ora Attualità > Lite in condominio, a processo la moglie di Lucio Battisti

Lite in condominio, a processo la moglie di Lucio Battisti

Rinviata a giudizio la moglie di Lucio Battisti. Grazia Letizia Veronese è imputata per calunnia nei confronti di una condomina, mentre il figlio di Battisti è già a processo per falsa testimonianza.

Al centro della lite due piccole finestre interne sul vano scala comune dell’abitazione di Rimini della famiglia dell’artista.
Secondo quanto reso noto dalla famiglia del cantante, molti anni fa su di esse erano state montate vetrate oscuranti per preservare la privacy dell’artista da possibili occhi indiscreti di fan o curiosi.

Poi nel 2011, quando la famiglia di Battisti intendeva sostituirle perché malridotte, una vicina di casa aveva presentato un esposto, sostenendo che si trattava in realtà di nuove finestre.
In quell’occasione avevano testimoniato Luca Filippo, l’operaio che aveva effettuato i lavori e un altro condomino, dichiarando che le finestre esistevano dal 1981.

Altri condomini però in tribunale hanno sostenuto il contrario.

Per questo i tre vengono iscritti nel registro degli indagati per falsa testimonianza e ora sono sotto processo.
Intanto Veronese, che aveva denunciato per calunnia e diffamazione la vicina che aveva presentato l’esposto, è stata “controdenunciata”, sempre per calunnia.

Questa mattina la decisione del rinvio a giudizio per la moglie di Lucio Battisti

Scroll Up