Home > Primo piano > Lite tra Red Ronnie e Burioni finì in Tribunale: assolto il conduttore

Lite tra Red Ronnie e Burioni finì in Tribunale: assolto il conduttore

Gabriele Ansaloni, in arte Red Ronnie, è stato assolto dal tribunale di Bologna dall’accusa di aver diffamato il virologo Roberto Burioni. Il conduttore, difeso dall’avvocato Guido Magnisi, era imputato per alcune frasi pubblicate su Facebook dopo un dibattito con il professore ordinario di Microbiologia e Virologia del San Raffaele, nella trasmissione ‘Virus’: il 15 maggio 2016 scrisse un testo dove lo accusava di “ricerca di protagonismo e di essere ‘legato a interessi economici'”. Red Ronnie inoltre riportò la mail di una persona che, riferendosi al professore, diceva tra l’altro: “In questo suo ruolo di moralizzatore, nasconde un lapalissiano conflitto di interessi, ossia l’impegno, in campo vaccinale, di tanti suoi brevetti”.

Nel post, osserva il giudice nella motivazione, Red Ronnie si limitò ad incollare lo screenshot dell’email con un suo commento di poche righe, «senza però, per quanto emerso, inserire commenti offensivi direttamente dalla sua `tastiera», ma solo richiamando il contenuto della corrispondenza ricevuta, su cui «ha comunque effettuato delle ricerche al fine di verificare se quanto riportato nella mail ricevuta fosse vero o quantomeno così potesse apparire». In sintesi è stata dimostra «l’assenza di efficacia offensiva» di espressioni tese a criticare i comportamenti adottati «nel suo formale forte sostegno alle campagne vaccinali».

Ultimi Articoli

Scroll Up