Home > Ultima ora cronaca > Mamma e figlia intossicate dal monossido di carbonio

Mamma e figlia intossicate dal monossido di carbonio

Tragedia sfiorata la notte scorsa in via Testori, zona via Pascoli, per una intossicazione da monossido di carbonio. In una palazzina abitano in mansarda mamma e figlia di 10 anni, mentre nell’appartamento sottostante i genitori di lei. La donna durante la notte si sveglia per andare in bagno ma appena mette i piedi giù da letto è svenuta cadendo a terra pesantemente. Anche la figlia si sveglia e viene colpita dalle esalazioni di gas.

Per fortuna loro,  il tonfo della donna sul pavimento ha allertato il babbo al piano di sotto, che capendo che qualcosa non andava si è precipitato in mansarda. Ha visto figlia e nipote stese a terra, ha chiamato immediatamente il 118.

I sanitari si sono subito resi conto che si trattava di avvelenamento da monossido di carbonio. Hanno arieggiato l’appartamento e chiamato i vigili del fuoco per i dovuti accertamenti. Mamma e figlia sono state portate a Ravenna nella camera iperbarica. Non sono in pericolo di vita. Incerte la causa dell’intossicazione da monossido di carbonio. Nella mansarda non vi era caldaia od altro che potesse produrre il terribile gas.

Scroll Up