Home > Ultima ora politica > Marco Croatti: “Grazie al PNRR finanziate nuove scuole, mense e palestre”

Marco Croatti: “Grazie al PNRR finanziate nuove scuole, mense e palestre”

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza per la scuola prosegue il suo cammino. Si sono infatti chiusi i termini per le candidature, inviate da parte degli Enti locali, per ottenere i fondi PNRR destinati a mense, palestre, asili e scuole dell’infanzia e per ospitare una delle 195 scuole nuove previste dal Piano. Vi è stata un’alta adesione degli Enti locali agli avvisi pubblicati dal Ministero dell’Istruzione. Per i soli nidi le richieste pervenute sono inferiori al budget disponibile, pertanto l’avviso sarà prorogato fino al prossimo 31 marzo.

Ecco alcuni dati: per la costruzione delle nuove scuole il finanziamento previsto dal Piano è di 800 milioni per 195 nuovi plessi. Le domande pervenute alla scadenza dell’avviso sono state 543. L’Emilia Romagna figura al quarto posto tra le regioni che hanno inoltrato più candidature con 45 domande.

Ora è prevista una fase di individuazione delle 195 aree dove andranno costruite le nuove scuole e successivamente ci sarà l’indizione del concorso di progettazione. 

Per le mense, nuove costruzioni o miglioramento di quelle esistenti, il finanziamento previsto dal PNRR è di 400 milioni. Le domande pervenute alla scadenza dell’avviso sono state 1.088. L’Emilia Romagna con 96 domande è al secondo posto tra le regioni che hanno inoltrato più candidature.

Per le palestre, nuove costruzioni o miglioramento di quelle esistenti, il finanziamento previsto dal PNRR è di 300 milioni. Le domande pervenute alla scadenza dell’avviso sono state 2.859. In questo caso la nostra regione non figura tra le prime cinque regioni.

Per nidi e scuole dell’infanzia il Piano mette a disposizione 3 miliardi complessivi suddivisi in 2,4 miliardi per la fascia 0-2 anni e 600 milioni per la fascia 3-5 anni.

Per scuole dell’infanzia e poli dell’infanzia (questi ultimi ricomprendono anche lo 0-2) sono arrivate 1.223 domande. La nostra regione, con 134 domande, è al secondo posto per domande presentate. Per questo segmento sono stati richiesti finanziamenti per oltre 2,1 miliardi sui 600 milioni disponibili.

Per i nidi sono giunte richieste pari a circa 1,2 miliardi sul totale di 2,4 miliardi disponibili. Per consentire di utilizzare tutte le risorse, i termini del bando saranno riaperti fino al prossimo 31 marzo.

Sono investimenti straordinari per il mondo della scuola che consentiranno di affrontare le tante criticità strutturali presenti e faranno crescere il sistema educativo del nostro Paese, gettando le basi per il futuro dei prossimi decenni”, così in una nota il senatore del MoVimento 5 Stelle Marco Croatti.

Ultimi Articoli

Scroll Up