Home > Primo piano > Marzo saluta la provincia di Rimini con altra neve sui monti

Marzo saluta la provincia di Rimini con altra neve sui monti

ArpaE e la Protezione civile dell’Emilia Romagna hanno emanato un’allerta GIALLA per stato del mare per le province di Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini.

“Per la giornata di domani, lunedì 30 marzo – si legge nel bollettino –  sono previste precipitazioni deboli e sparse più probabili sul settore appenninico con quota neve sopra i 1000 metri. Dalle ore serali e notturne intensificazione delle precipitazioni con quota neve in calo verso quote collinari. Dalla sera-notte ventilazione in rinforzo da nord est sul mare e sulla costa, ma con valori sotto soglia. Stato del mare agitato al largo dalla sera (altezza dell’onda compresa tra 2,5 e 3,2 metri)”.

Insomma, ultimi sprazzi soleggiati poi da lunedì torna l’inverno sull’Italia: freddo, piogge e neve a bassa quota.
Il nuovo peggioramento partirà lunedì dal Nord, per poi coinvolgere martedì il Centro-Sud. Fino a mercoledì le temperature rimarranno ben al di sotto delle medie del periodo.

Per la giornata di lunedì 30 marzo ArpaE prevede in provincia di Rimini: “Al mattino tendenza ad aumento della nuvolosità; nel pomeriggio nuvoloso; dalla sera sulla costa molto nuvoloso, sui rilievi molto nuvoloso con deboli nevicate sopra 600 m. Temperature minime del mattino comprese tra 4 °C sui rilievi e 9 °C sulla costa, massime pomeridiane comprese tra 11 °C sui rilievi e 13 °C sulla costa. Velocità massima del vento compresa tra 27 (rilievi) e 50 km/h (costa). Mare poco mosso con tendenza ad aumento del moto ondoso al mattino, dal pomeriggio mare molto mosso”.

Martedì 31 marzo: “Al mattino sulla costa nuvoloso, sui rilievi molto nuvoloso con deboli nevicate sopra 400 m; nel pomeriggio sulla costa nuvolosità variabile con piogge sparse, sui rilievi nuvolosità variabile con deboli nevicate over 400 m; dalla sera sereno. Temperature minime del mattino comprese tra -3 °C sui rilievi e 5 °C sulla costa, massime pomeridiane comprese tra 4 °C sui rilievi e 9 °C sulla costa. Velocità massima del vento compresa tra 37 (rilievi) e 48 km/h (costa). Mare molto mosso con tendenza ad attenuazione del moto ondoso al mattino, nel pomeriggio mare mosso con tendenza ad attenuazione del moto ondoso, dalla sera mare poco mosso”.

Poi dovrebbe davvero primavera: la tendenza su tutta la Regione Emilia Romagna sempre secondo ArpaE indica da mercoledì 1 a sabato 4 aprile: “Tempo prevalentemente stabile con nuvolosità variabile e assenza di precipitazioni. Temperature in lenta e progressiva risalita”.

Roberto Nanni Tecnico Meteorologo Certificato e divulgatore scientifico di AMPRO Associazione Meteo Professionisti
https://meteoroby.com/

https://www.facebook.com/meteoroby/

Scroll Up