Home > Primo piano > Marzo torna nei ranghi: giù il termometro, qualche pioggia e forse neve sulle cime

Marzo torna nei ranghi: giù il termometro, qualche pioggia e forse neve sulle cime

Marzo pazzerello mette la testa a posto e il clima sembra tornare entro le norme del periodo. Dopo temperature che anche in provincia di Rimini hanno superato abbondantemente i 20°, nei prossimi giorni il termometro dovrebbe tornare ad abbassarsi. Prevista anche qualche pioggia, che sui rilievi potrebbe trasformarsi in neve.

Le previsioni di ArpaE per la provincia di Rimini dicono che domani sabato 9 marzo, avremo “cielo velato per nubi alte; dalla sera sereno. Temperature minime del mattino comprese tra 4 °C sui rilievi e 9 °C sulla costa, massime pomeridiane comprese tra 12 °C sui rilievi e 16 °C sulla costa. Velocità massima del vento compresa tra 22 (costa) e 44 km/h (rilievi). Mare poco mosso”.

Domenica 10 marzo, “sulla costa cielo velato per nubi alte, sui rilievi molto nuvoloso tutta la giornata. Temperature minime del mattino comprese tra 4 °C sui rilievi e 9 °C sulla costa, massime pomeridiane comprese tra 11 °C sui rilievi e 19 °C sulla costa.Velocità massima del vento compresa tra 39 (costa) e 67 km/h (rilievi). Mare poco mosso al mattino, nel pomeriggio mare calmo sotto costa mosso al largo, dalla sera mare poco mosso”.

Per la settimana compresa fra lunedì 11 e domenica 17 marzo, le tendenze per l’Emilia Romagna indicano che “alcuni sistemi perturbati, associati a correnti provenienti dal nord-Atlantico, sembrano transitare verso il Mediterraneo meridionale interessando marginalmente anche la nostra regione. Potranno verificarsi quindi alcuni episodi di precipitazione con quantitativi previsti nella norma del periodo e con possibilità di nevicate sui rilievi. Le temperature tenderanno infatti a calare, portandosi su valori temporaneamente inferiori alla media climatologica”.

Per i successivi 15 giorni (lunedì 18 – domenica 31 marzo) “sembra prospettarsi uno scenario che vede la prevalenza di una vasta area di alta pressione tra l’Atlantico e l’Europa centro-occidentale. La probabilità che sistemi nuvolosi significativi arrivino ad interessare l’Italia settentrionale risulta quindi bassa. Non sono comunque esclusi alcuni eventi di precipitazione ma i quantitativi nel complesso si prospettano inferiori alla norma del periodo. Probabili temperature in linea o temporaneamente inferiori alla media climatologica”

Ultimi Articoli

Scroll Up