Home > Cronaca > Massimo Pironi ex sindaco di Riccione morto nella strage in A 4

Massimo Pironi ex sindaco di Riccione morto nella strage in A 4

C’è anche Massimo Pironi fra le vittime del tremendo incidente avvenuto oggi pomeriggio sull’autostrada A 4, presso San Donà di Piave in Friuli. Era lui alla guida del pullmino che si è schiantato contro un autoarticolato.

Con lui hanno perso la vita i ragazzi del Cuore 21 e Centro 21: Francesca Conti di 25 anni, Rossella De Luca di 37, Maria Aluigi di 34, Valentina Ubaldi di 31 e Alfredo Barbieri di 52. Unica sopravvissuta l’educatrice Romina Bannini di 36 anni, ricoverata in gravissime condizioni all’ospedale di Treviso.

La sindaca di Riccione Daniela Angelini, insieme ai rappresentanti della giunta, è accorsa presso il comando della Polizia Stradale per esprimere vicinanza ai famigliari delle vittime coinvolte in questo terribile incidente. “La città tutta, sconvolta da questa immane tragedia, si stringe con affetto e calore alle famiglie”, scrive l’Amministrazione comunale in una nota.

Massimo Pironi aveva 63 anni, essendo nato il 5 giugno 1959. Dirigente d’azienda, era stato vice sindaco di Riccione e assessore ai Lavori pubblici nella giunta di Massimo Masini fra il 1991 e il ’95. Era poi stato eletto primo cittadino l’8 giugno 2009, per rimanere in carica fino al 2014.

Massimo era una persona tutta per gli altri. Prima ancora della politica e del lavoro, le sue grandi passioni, venivano le persone che avevano bisogno. E per questo si era dato anima e corpo ai più sfortunati, impegnandosi in Centro 21, un’associazione di volontariato nata a Bologna nel 1993 con lo scopo di promuovere l’integrazione e lo sviluppo dell’autonomia delle persone con sindrome di Down e di offrire loro la possibilità di una vita dignitosa anche in assenza della famiglia. Pironi era socio volontario dal 2005 e la sua dedizione era totale, specie dopo essere andato in pensione.

Anche il sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad ha espresso il suo dolore: “Una immane tragedia. Rimini si stringe ai familiari delle vittime e alla città di Riccione in questa drammatica circostanza. Un particolare ricordo affettuoso a Massimo Pironi, ex Sindaco di Riccione, purtroppo parte di questa tragedia. Fino all’ultimo giorno della sua vita ha dimostrato la sua generosità”.

“A nome dell’intera comunità regionale e di tutta la Giunta, esprimo la massima vicinanza e il più sincero cordoglio ai familiari delle vittime, alle persone loro vicine e alla città di Riccione: quanto successo è davvero terribile, l’Emilia-Romagna si stringe a tutti loro”. Così il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, alla notizia della tragedia. “Ricordiamo Massimo Pironi come uomo sempre disponibile, al servizio della sua terra e dei suoi concittadini: una perdita che lascia un vuoto incolmabile. AI suoi cari va il nostro pensiero commosso”, scrive Bonaccini.

Anche la presidente Emma Petitti e tutta l’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna si stringono ai familiari di Massimo Pironi. “La tragedia di oggi – scrive Petitti – lascia sgomenti e senza parole, con Massimo Pironi abbiamo condiviso tanti anni di militanza politica e di vita amministrativa. Amava il suo lavoro e con la stessa dedizione si era dedicato all’attività di volontariato del Cuore 21 & Centro21 Riccione. Un abbraccio alla tua famiglia e sentite condoglianze a tutta la comunità riccionese”.

“Apprendo con immenso dolore del drammatico incidente di oggi, che ha coinvolto i ragazzi del Centro 21 onlus e l’ex sindaco di Riccone Massimo Pironi, in viaggio con loro. E’ difficile credere che ciò possa essere realmente avvenuto.
E’ una perdita immensa. Anche a nome del MoVimento 5 Stelle mi unisco al cordoglio della comunità tutta: siamo vicini ai famigliari delle vittime e rivolgiamo una preghiera per la settima persona coinvolta, che sta lottando per la vita. Un abbraccio sincero”. Così in una nota il senatore del MoVimento 5 Stelle Marco Croatti.

“Fratelli d’Italia piange con enorme dolore le vittime della tragedia di oggi lungo la A4 nei pressi del casello di San Donà di Piave” scririvono a loro volta il vicecoordinatore provinciale Filippo Zilli, il coordinatore di Riccione Stefano Paolini, le parlamentari Beatriz Colombo e Domenica Spinelli. “Oltre a tutti gli effettivi del partito, partecipano al dolore dell’intera città di Riccione e si stringono alla famiglia dell’ex sindaco Massimo Pironi. Terribilmente colpiti e ancora sotto choc rivolgiamo ai parenti delle vittime i sentimenti del più vivo cordoglio”.

Alla moglie Patrizia Rossi, al figlio Mattia e il nipote Gabriele, a familiari e gli amici, va il commosso cordoglio della redazione di Chiamamicitta.it.

 

Ultimi Articoli

Scroll Up