Home > Primo piano > “Meritereste di pulire con la lingua”: sindacati Rimini cancellano scritte no-vax – VIDEO

“Meritereste di pulire con la lingua”: sindacati Rimini cancellano scritte no-vax – VIDEO

Partecipato sit in di fronte alle sedi della Cgil e Cisl Romagna di Rimini per condannare l’atto vandalico e le scritte ingiuriose sui muri degli edifici di via Caduti di Marzabotto. Con tanto di invito sui social di alcuni dei presenti a passare “adesso se avete davvero il coraggio. Vi meritereste di pulire con la lingua. Saremo sempre più democratici di voi e soprattutto meno vigliacchi”.

Intanto la segreteria della Cigl di Rimini, Isabella Pavolucci, e il collega della Cisl Romagna Filippo Peri si armano di bastone e rullo intinto nella vernice bianca per pulire i muri dalle scritte, applauditi dai presenti. Con un chiaro messaggio: “Vigliacchi che vi aggirate nella notte è questo che succederà ogni volta che tenterete di tornare“. Di certo “quanto successo questa notte non fermerà la nostra azione a difesa dei diritti di lavoratori e pensionati”.

Esprime “ferma condanna per il vergognoso gesto” anche l’associazione Finanzieri cittadini e solidarietà di Rimini, che “non tollera, né ora né mai, le azioni di delinquenti che inneggiano alle atrocità del nazifascismo e si augura che i responsabili vengano individuati e puniti”.

Da parte sua la Segreteria Provinciale Silp Cgil Rimini, rappresentativa dei lavoratori della Polizia di Stato “esprime solidarietà nei confronti dei sindacati confederali riminesi di Cgil e Cisl vilmente colpiti da un gesto di matrice antidemocratica che ancora una volta mostra come determinati movimenti non utilizzino la dialettica ma preferiscano attingere alla sfera dell’odio e della violenza. Ovviamente siamo sicuri che i colpevoli saranno individuati in tempi brevi”.

Il consigliere comunale di Coraggiosa e presidente dell’Arcigay, Marco Tonti, ribalta il significato delle scritte: definiscono le parti sociali “nazisti, evidentemente senza sapere che era proprio il nazifascismo che combatteva i sindacati liberi e i diritti dei lavoratori. Questo atto fa il paio con l’assalto di CasaPound e Forza nuova alla sede romana della Cgil, movimento con cui evidentemente questi vili novax autori dei gesto hanno moltissime affinità”.

Ultimi Articoli

Scroll Up