Home > Primo piano > Meteo, un altro week-end dal sapore primaverile in provincia di Rimini

Meteo, un altro week-end dal sapore primaverile in provincia di Rimini

L’inverno continua a trascorrere anonimo sull’Italia, oscurato da un robusto anticiclone che ancora una volta annovera un fine settimana dal sapore decisamente primaverile. Una situazione ben più anomala rispetto gli inverni passati, poiché caratterizzato da un clima insolitamente mite per buona parte della stagione, e con ben pochi scossoni, sembra voler rimanere invariato anche per il resto del mese.

Condizioni che vanno ricercate nella circolazione emisferica settentrionale, contrassegnate da un vortice polare molto energico, che contribuisce a mantenere il freddo confinato nelle regioni polari. In risposta a tutto ciò, un blocco anticiclonico – come un pendolo della bilancia – è costretto a risalire lungo la fascia subtropicale fin verso le nostre latitudini, favorendo la stabilità meteorologica per lunghi periodi. Oltre modo lungo il bordo di queste due figure antagoniste, scorre un poderoso fiume d’aria in quota, responsabile del transito uno dopo l’altro di intensi vortici NordAtlantici, che in questi giorni si danno man forte tenendo sotto scacco parte dell’Europa settentrionale.

Da questa dinamica il nostro Belpaese ne rimarrà escluso, poiché continua a prevalere un regime di alta pressione che ci accompagnerà non solo nel week-end ma anche ad inizio della settimana, con poche infiltrazioni umide che anticiperanno il passaggio di veloci fase perturbate. La prima quella di San Valentino, molto rapida con qualche occasione di rovesci e temporali lungo lo stivale: la seconda anch’essa veloce proveniente dalla Scandinavia, prevista investire i settori adriatici il “Giovedì grasso”.

Ma diamo uno sguardo al tempo atteso sulla nostra regione nel fine settimana: venerdì residua nuvolosità sulla Romagna con rovesci tra la notte e le primissime ore del giorno, seguita da un rapido rasserenamento. Sereno sul resto del territorio. Sabato sereno o poco nuvoloso per il transito di nubi alte e sottili di scarsa consistenza, specie nel corso del pomeriggio. Durante le prime ore del giorno non è esclusa la formazione di locali banchi di nebbia sulle aree di bassa pianura e lungo il corso del Po. Domenica cielo sereno o poco nuvoloso per il passaggio di nubi alte e stratificate di scarsa consistenza; dal pomeriggio nuvolosità in progressivo aumento sui rilievi appenninici e su parte della pianura, a cominciare dal settore più occidentale. Al primo mattino nebbie in graduale dissolvimento sulle aree di pianura prossime al corso del Po e sul Ferrarese. Probabile qualche foschia e annuvolamenti bassi nella prima parte della mattinata sulle pianure romagnole.

Temperature minime in diminuzione verso fine periodo, comprese tra -1°C e 1°C sulle aree di pianura emiliane con deboli gelate, attorno ai 3/5 gradi sul riminese, massime generalmente attorno a 12/14°C. Venti da moderati a forti venerdì tendenti a divenire deboli da direzione variabile, in successiva rotazione dai quadranti meridionali dalla sera di domenica. Mare da poco mosso a mosso al largo venerdì, successivamente in generale diminuzione da poco mosso a quasi calmo.

Roberto Nanni

Tecnico Meteorologo Certificato e divulgatore scientifico di AMPRO Associazione Meteo Professionisti

Scroll Up