Home > Ultima ora Attualità > Misano, due fonometri in più per misurare i rumori del circuito

Misano, due fonometri in più per misurare i rumori del circuito

Il Comune di Misano Adriatico ha appena assunto la delibera a riguardo delle Linee di indirizzo in materia di concessione delle autorizzazioni in deroga per le manifestazioni sportive e commerciali organizzate da Misano World Circuit, in attuazione a quanto previsto del Protocollo Operativo tra Santamonica SPA, Arpae e Comune di Misano Adriatico’.

La decisione della Giunta è partita dal positivo e propositivo bilancio del primo anno di applicazione del protocollo sperimentale che sul tema dell’inquinamento acustico ha coinvolto da maggio 2019 il Comune di Misano, Arpae (Agenzia Regionale per la Prevenzione Ambiente ed Energia) e Misano World Circuit. L’obiettivo principale era, e resta, quello di migliorare la relazione tra attività dell’Autodromo e il territorio di Misano, curando il miglior inserimento possibile nel contesto ambientale del comune.

Il protocollo è una risposta concreta, poiché in presenza di una normativa contraddittoria e con interpretazioni molteplici, che potrebbe garantire deroghe illimitate all’attività del circuito, il Comune di Misano ha concesso a MWC nel 2019 (confermate per il 2020) sessanta deroghe nell’ambito di una razionale e attenta interpretazione della normativa e sulla base di impegni assunti e poi mantenuti dalla proprietà.

Con l’applicazione puntuale del protocollo e l’attenuazione dei rumori prodotti, sono derivati anche precisi impegni per MWC, oltre ad informazioni precise per l’Amministrazione.

Sono stati dislocati sei fonometri, due nuovi in aggiunta a quelli esistenti in postazioni fisse e mobili; l’attività ‘rumorosa’ del circuito si interrompe alle 18.30, con una pausa meridiana di 60 minuti; l’attività di utilizzo privato della pista prevede moto dotate dei sistemi di controllo dei rumori.

Da ricordare che MWC ha anche progettato la palazzina box, già in costruzione, dotandola di materiali in grado di creare una ulteriore barriera insonorizzante. Va rilevato come intervenire sull’effetto finale dell’attività sportiva, significhi in realtà sensibilizzare una filiera lunga di attori. Per questo MWC, nell’ambito dell’associazione fra circuiti, ha avviato, oltre alle opere interne, un’attività volta a coinvolgere federazioni e altre strutture per intervenire sui fari attori che ognuno per loro parte possono aiutare ad ottenere risultati efficaci.

 

Scroll Up