Home > Ultima ora politica > Misano, spiagge aperte la sera, 12 mq tra ombrelloni e pasti delivery senza plastica

Misano, spiagge aperte la sera, 12 mq tra ombrelloni e pasti delivery senza plastica

Il Comune di Misano Adriatico ha emanato l’ordinanza balneare valida per la stagione estiva 2020. L’accesso alla spiaggia sarà vietato dalle ore 1 alle ore 5, mentre le strutture balneari potranno essere utilizzate anche alla sera, in accordo con gli operatori balneari.

La superficie minima intorno agli ombrelloni è quella fissata dai protocolli regionali, 12 mq, con una distanza minima di 1,5 metri fra i lettini. In gran parte degli stabilimenti balneari le distanze sono però maggiori, in quanto le caratteristiche delle spiagge di Misano consentono un maggiore distanziamento.

Dal 13 giugno al 13 settembre sarà attivo il servizio di salvamento, in molti tratti con uno specchio d’acqua di competenza del singolo operatore ridotta a 110 metri per una maggiore sicurezza della balneazione, rispetto ai 150 minimi dell’ordinanza regionale.

In spiaggia sarà possibile svolgere il servizio di delivery su ordinazione e garantendo alcune condizioni:

• le imprese presenti sull’arenile dovranno recuperare e smaltire autonomamente il rifiuto prodotto;

• le imprese non presenti sull’arenile dovranno consegnare i cibi presso le aree polifunzionali degli stabilimenti balneari, seguendo le indicazioni dei concessionari quanto ai percorsi da seguire per la consegna dei prodotti;

• dovranno essere utilizzati materiali compostabili o di carta.

Il Comune di Misano ha definito alcuni punti che riguardano il percorso condiviso con gli operatori per una spiaggia sempre più all’insegna della qualità ambientale.

I pubblici esercizi non potranno vendere bevande in bottiglie di vetro, servirle in bicchieri e con cannucce in plastica usa e getta. Viene quindi promosso l’utilizzo di bicchieri e cannucce monouso in materiale compostabile, plastico lavabile in lavastoviglie e riutilizzabile. E’ vietato l’accesso in spiaggia con bevande in bottiglie di vetro

Le imprese concessionarie e i gestori dei servizi di salvamento provvederanno a formare ed informare il proprio personale sul rispetto delle linee guida regionali e le eventuali procedure aziendali per la prevenzione della diffusione del virus responsabile del COVID-19.

L’utilizzo delle spiagge libere dovrà osservare le disposizioni regionali per il contrasto alla diffusione del Covid-19. In particolare dovrà essere garantito il distanziamento di almeno 1,5 mt. fra persone che non siano componenti dello stesso nucleo familiare, non pernottino nella medesima stanza o unità abitativa di una struttura ricettiva. In caso di eccessivo affollamento gli ingressi alle spiagge libere potranno essere contingentati.

Scroll Up