Home > Ultima ora politica > Misano Stefano Giannini: Chi sta dietro alla candidatura di Claudio Cecchetto:”5stelle (a loro insaputa) e centrodestra”

Misano Stefano Giannini: Chi sta dietro alla candidatura di Claudio Cecchetto:”5stelle (a loro insaputa) e centrodestra”

Il sindaco Stefano Giannini ricostruisce i rapporti tra il Comune di Misano e Claudio Cecchetto. Il chiarimento è stato in qualche modo provocato da un comunicato dei 5 Stelle di Misano che insinuava collaborazioni in funzione elettorale. La realtà è molto diversa. Dietro la candidatura di Cecchetto vi sono esponenti del centrodestra e di Patto Civico Riccionese.

L’opinione del sindaco Giannini

IL FATTO: Il Comune la scorsa primavera ha stanziato un contributo, fra gli altri, all’Associazione Misano Marittima. Si tratta di un’associazione di operatori turistici di Misano che ha proposto al Comune un progetto pluriennale di valorizzazione della zona turistica, incentrato per il primo anno soprattutto sulla comunicazione, con il principale (ma non unico) obiettivo di spingere sul brand awareness, cioè la creazione e il consolidamento di un marchio di qualità, avvalendosi come testimonial di Claudio Cecchetto, attraverso i canali tradizionali di stampa e quelli social. Il progetto è stato presentato per la contribuzione al Comune nella tarda primavera scorsa e ritenuto meritevole di contributo dalla Giunta con delibera del 21 giugno. In considerazione della rilevante mole di articoli di stampa nazionale che hanno trattato di Misano e del progetto Misano Marittima, delle iniziative realizzate, delle videoclip promozionali dedicate ai social (Jovanotti, Fiorello, Maz Pezzali, Nek, Fabio Volo, Gerry Scotti, Renga) il Comune prima di fine anno, dietro rendicontazione, ha doverosamente deliberato la liquidazione (fra gli altri) del contributo concesso 7 mesi prima all’Associazione Misano Marittima, che è apartitica e tra i fondatori annovera, ovviamente a titolo imprenditoriale, anche primari esponenti locali del Movimento 5 stelle. Quindi “appare” stravagante il comunicato del Movimento 5 Stelle che rileva nel dovuto finanziamento all’Associazione di promozione Misano Marittima, deliberato 8 mesi fa, un finanziamento alla campagna elettorale di Claudio Cecchetto, iniziata poche settimane fa.

CECCHETTO, I 5 STELLE IL PD. Il Movimento 5 stelle in Consiglio Comunale e in uscite pubbliche ha più volte ribadito il suo favore al progetto Misano Marittima. Abbiamo letto di comunicazioni del capogruppo dei 5 stelle pieni di lode verso Claudio Cecchetto (“è un fuoriclasse”), si è parlato da parte di importanti esponenti locali del movimento di una lista civica 5 stelle con Cecchetto che aspettava il via dai vertici; del resto il movimento 5 stelle è l’unico raggruppamento politico di Misano che nelle scorse settimane ha avuto un incontro pubblico con Claudio Cecchetto in vista delle amministrative. Ciò sembra rendere ancora più “stravagante” il comunicato dei 5 Stelle.
Claudio Cecchetto non ha dietro di sè il PD, tanto meno il sottoscritto: sia perché egli non ama etichette, né politici che vogliano mettere il cappello sulla sua attività o strumentalizzarlo. Lo ha detto lui perché si candida e io gli credo: perchè in questi mesi che ha passato a Misano si è innamorato del posto; aggiungo io: come succede ai tanti forestieri a cui capita di frequentare Misano e, aggiungo ancora, che i misanesi non dovrebbero avere bisogno che sia Cecchetto a dire in televisione quanto sia bella Misano, dovrebbero da soli avere un po’ più di orgoglio e di consapevolezza. Io ho già detto, prima a lui, poi pubblicamente, che mi fa piacere che parli bene di Misano ma non era il caso che si candidasse, che la sua scelta la rispetto ma non la condivido, che fare il Sindaco è un po’ più complesso che fare il Direttore artistico del progetto Misano Marittima.

GLI ALTRI.  Dicevo dello “stravagante” atteggiamento dei 5 stelle che prima definiscono Cecchetto “un fuoriclasse” e vagheggiano una lista civica con lui, poi dicono che dietro a finanziarlo c’è il PD, il sindaco e la Giunta. Come sopra ho spiegato è dietrologia priva di contenuto: il Comune ha deliberato prima di fine anno la liquidazione di un contributo a un’Associazione di promozione (non a Cecchetto) a rendicontazione di un progetto di comunicazione con relativo stanziamento approvato quasi 8 mesi fa.
Poi però ti rendi conto che non è “stravagante” il comportamento dei 5 stelle di Misano ma è solo “a loro insaputa”; e te ne rendi conto vedendo che il più pronto a condividere, IN TEMPO REALE, sulla propria pagina facebook,  il comunicato dei 5 stelle, non è il movimento 5 stelle Misano ma è un noto amministratore di una vicina cittadina (Renata Tosi NdR), che evidentemente si agita e si disturba per le vicende misanesi (per la motogp, per Misano Marittima, per altro ancora) e che qualche giorno fa, in un incontro sul rinnovo della convenzione per servizi che i nostri Comuni gestiscono in forma associata, ha detto al sottoscritto, papale papale, che l’obiettivo su cui sta lavorando per “conquistare” Misano è una bella alleanza sovranista contro il PD, che presuppone ovviamente la mancata presentazione del simbolo a 5 stelle a Misano”.

Insomma, come è successo per la Provincia qualche mese fa, i 5 stelle quali semplici portatori di voti al candidato di “Noi Misanesi” (si fa per dire misanesi); a loro insaputa.

Ho già pubblicamente detto che non ritengo giusto e utile che io mi occupi di chi sarà il candidato sindaco della lista civica di centrosinistra. E non lo farò. Mi sono dimesso da segretario del Pd anche per questo. Ma ho la sensazione che l’unico candidato veramente misanese alle prossime amministrative sarà quello della civica di centrosinistra.

Scroll Up