Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Misano, teatro Astra: venerdì 1 aprile l’Amleto di Shakespeare raccontato da Piero Boitani

Misano, teatro Astra: venerdì 1 aprile l’Amleto di Shakespeare raccontato da Piero Boitani

Venerdi 1 Aprile, alle 21, al Cinema-teatro Astra di Misano, si apre il sipario sulla nuova attesa rassegna misanese: Ritratti d’autore. Protagonista del primo appuntamento sarà l’Amleto di Shakespeare raccontato da Piero Boitani.

Amleto, il dramma paradigmatico dell’età moderna, è la tragedia della ragione, del sapere e della volontà. Alla richiesta di vendetta che il fantasma da lui stesso identificato come quello del padre gli presenta, il Principe di Danimarca risponde con l’inazione e la paralisi, ma cercando di ottenere prova delle affermazioni dello spirito, interrogandosi sul valore dell’uomo e della vita («essere o non essere»), oscillando tra simulazione e follia. Amore (Ofelia) e politica (il Re Claudio) si aggiungono con violenza ai temi principali. Il dramma è diviso nettamente in due parti, separate dal viaggio di Amleto verso l’Inghilterra, dove dovrebbe, secondo il mandato di Claudio, essere ucciso. Al ritorno da quel viaggio, Amleto è diverso da quello che era partito: discute con estrema abilità logica con il becchino che scava la fossa dove verrà sepolta Ofelia, per la quale dichiara ora tutto il suo amore, e accetta il governo della Provvidenza sulle cose umane. Combatte allora l’ultimo duello contro Laerte, fratello di Ofelia: duello truccato da Claudio, che ha fatto cospargere di veleno le spade dei combattenti e versato veleno nelle coppe. Nella scena finale muoiono tutti i protagonisti. Forse il dramma più complesso che Shakespeare abbia scritto, Amleto è pieno di fili lasciati in sospeso, di enigmi e problemi, di interrogativi senza risposta o dalle infinite possibili risposte.

Piero Boitani, socio dell’Accademia dei Lincei, della British Academy, della Medieval Academy of America e dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, è Professore Emerito di Letterature Comparate alla «Sapienza» di Roma. Ha insegnato anche dal 2007 al 2019 all’Università della Svizzera Italiana. Dirige la collana degli «Scrittori greci e latini» della Fondazione Lorenzo Valla. I suoi libri più recenti includono La prima lezione sulla letteratura (Laterza, 2021²); Il Vangelo secondo Shakespeare; Il grande racconto delle stelle e Il grande racconto di Ulisse (Il Mulino, 2007, 2009, 2019², 2016); Dante e il suo futuro (Edizioni di Storia e Letteratura, 2013); Riconoscere è un dio (Einaudi, 2014); Dieci lezioni sui classici; e Ovidio. Storie di metamorfosi (Il Mulino, 2017 e 2020); Verso l’incanto: lezioni sulla poesia (Laterza, 2021); Vedere le cose: poesia d’Irlanda (Mondadori, 2021); Rifare la Bibbia: Ri-Scritture letterarie (Il Mulino, 2021); Anagnorisis: Scenes and Themes of Recognition and Revelation in Western Literature (Brill, 2021). Ha vinto i Premi Feltrinelli, De Sanctis, Angelini e Balzan.

Ingresso gratuito sino ad esaurimento posti secondo le norme vigenti.

 

Info: 

0541 618484

0541 615520

Ultimi Articoli

Scroll Up