Home > Ultima ora cronaca > Montegridolfo: Carabinieri scoprono due cagnolini tenuti nel degrado, 21enne denunciato

Montegridolfo: Carabinieri scoprono due cagnolini tenuti nel degrado, 21enne denunciato

Cucce di fortuna, tra compensato e plastica, prive di ogni forma di isolamento dal terreno, cumuli di escrementi intorno ai giacigli. In queste condizioni i Carabinieri hanno trovato due piccoli amici a quattro zampe, apparsi comunque molto socievoli e non in gravi condizioni di salute o malnutrizione.

Nel pomeriggio di ieri i militari hanno deferito in stato di libertà G.G., 21 anni, originario di Pesaro ma residente a Monegridolfo, impiegato presso una ditta commerciale del luogo, ritenuto responsabile del reato di maltrattamento di animali.

In seguito alle informazioni acquisite, insieme a personale specializzato dell’AUSL i Carabinieri sono andati a verificare come stavano le cose nello stabile della ditta, ove avevano saputo che si trovavano due meticci, abbandonati in box di fortuna tra i loro escrementi, in totale stato di abbandono da parte del loro proprietario.

Al loro arrivo, guidati dallo stesso titolare dell’azienda, sono state viste le cucce di Oliva e Briciola, constatando l’effettiva inadeguatezza igienico sanitaria dei loro ricoveri.

Tuttavia, i sanitari specializzati intervenuti, hanno prescritto al proprietario dei due cani, nel frattempo giunto sul posto, di assicurare il regolare sgambamento degli animali, mantenere buone condizioni di pulizia ed igiene dei box dove sono custoditi e provvedere alla somministrazione di acqua e cibo freschi almeno ogni 24 ore.

Per il momento, quindi, in attesa di ulteriori future verifiche, i cani sono stati lasciati alla custodia del proprio padrone non ricorrendo gravi circostanze, tali da giustificarne il sequestro e l’affidamento al canile.

Ultimi Articoli

Scroll Up