Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Montegridolfo: per la serie Dalla Liberazione alla Caduta del Muro”. Stasera “Le vite degli altri”

Montegridolfo: per la serie Dalla Liberazione alla Caduta del Muro”. Stasera “Le vite degli altri”

In occasione del 30° Anniversario della Caduta del Muro di Berlino, sabato 9 novembre alle ore 21.15 presso il Museo della linea dei Goti di Montegridolfo, prosegue la rassegna cinematografica Dalla Liberazione alla Caduta del Muro, con il film Le vite degli altri.

Attraverso questo capolavoro della cinematografia internazionale – vincitore di un Premio Oscar nel 2007 – l’Amministrazione Comunale di Montegridolfo vuole ricordare le vittime dei tremendi giorni della guerra fredda e dei quali, il Muro di Berlino ne ha rappresentato la più concreta visione materiale e psicologica.

L’intima frase «dedicato a HGW XX/7, con gratitudine» impressa sulla prima pagina del libro dedicato ai suicidi sotto il regime scritto da uno dei protagonisti – l’intellettuale Georg Dreyman – è rivelatrice della trama del film e reca in sé i drammi e le conseguenze che la cattiveria umana ha generato con la divisione di Berlino e della Germania. La storia ambientata nel 1984, vede il capitano della Stasi Gerd Wiesler (in codice HGW XX/7) spiare numerose persone e proprio attraverso la preparazione di quel saggio che viene ascoltata per ordine come una qualsiasi conversazione, nasce un ravvedimento che lo porta ad intervenire direttamente nella protezione dello stesso autore.

Con la straordinaria interpretazione di Ulrich Mühe viene raccontato il clima repressivo e persecutorio nel quale erano costretti a vivere i berlinesi. La prova dell’attore è umanamente ancor più encomiabile se si pensa al fatto che nel film, Mühe si cala nel ruolo del persecutore (il capitano Wiesler): lui nato nell’ex D.D.R. fu a suo tempo una delle guardie al Muro e poi tra gli stessi soggetti spiati dalla Stasi. Poche settimane dopo il riconoscimento del Premio Oscar quale miglior film straniero, Ulrich Mühe muore per un tumore allo stomaco, lasciando ai suo estimatori l’amaro di una vita interrotta.

Con questa pellicola si sarebbe dovuta concludere la rassegna Dalla Liberazione alla Caduta del Muro, che invece proseguirà domenica 17 novembre, quale finissage dell’esposizione “Una luce sulla storia”- con il film L’arte in guerra che ricorda le peripezie di Pasquale Rotondi, di Emilio Lavagnino e del discusso Rodolfo Siviero per salvare o recuperare le opere d’arte italiane trafugate durante il secondo conflitto mondiale.

 

https://www.mymovies.it/film/2006/levitedeglialtri/

Ultimi Articoli

Scroll Up