Home > LA LETTERA > Montescudo, padre di un bimbo disabile denuncia i tagli all’assistenza scolastica

Montescudo, padre di un bimbo disabile denuncia i tagli all’assistenza scolastica

Sono il padre di un ragazzo con disabilità grave residente nel comune di Montescudo – Monte Colombo. Scrivo per segnalare, sperando di suscitare l’interesse di codesta testata, una situazione discriminatoria in atto da parte dell’amministrazione comunale insediatasi da meno di un anno. In particolare, sentendo i referenti della scuola e altri genitori, pare siano state dimezzate, se non in qualche caso peggio, le ore di assistenza educativa a favore dei bambini/ragazzi disabili e/o con esigenze educative speciali che frequentano la scuola dell’obbligo finanziate per legge dal comune di residenza. Io e altri genitori abbiamo già diffidato formalmente l’amministrazione, ma ci troviamo nella situazione in cui i nostri figli rischiano di iniziare l’anno scolastico rimanendo molte ore senza assistenza. Si tratta di ragazzi con disturbi dello spettro autistico, Sindrome di Down, disturbi del comportamento o anche semplici difficoltà di apprendimento che rischiano di vedere compromessa la loro inclusione a causa di dinamiche che, a questo punto, ricadranno esclusivamente sotto la responsabilità degli insegnanti impegnati con tutta la classe. La scuola di Montescudo, insieme all’Istituto Comprensivo di Coriano dal quale dipende, si è sempre distinta per l’attenzione per i più fragili in sinergia con le amministrazioni passate e, infatti, le ore degli insegnanti di sostegno sono rimaste pressoché invariate rispetto agli anni scorsi, ma verranno a mancare quelle figure complementari che risultano altrettanto fondamentali per il benessere di tutti gli studenti. Siamo nell’incertezza più totale e, nei casi più complessi, rischiamo di essere costretti a limitare anche la frequenza scolastica dei nostri figli. Ove la mia segnalazione a vostro parere meriti riscontro sono a disposizione per qualsiasi contatto
Loris Mariani

Ultimi Articoli

Scroll Up