Home > Ultima ora politica > Montescudo, Torri Unite: “Tre immobili pubblici per i profughi ucraini, ma il Sindaco Casadei non lo sa”

Montescudo, Torri Unite: “Tre immobili pubblici per i profughi ucraini, ma il Sindaco Casadei non lo sa”

L’arrivo sul nostro territorio dei profughi ucraini che sono costretti purtroppo a lasciare la loro terra è un tema di strettissima attualità e la nostra comunità – scrive la lista civica Torri Unite – che ha sempre dato prova di credere fortemente nei valori della solidarietà e dell’accoglienza non può tirarsi indietro di fronte a tale urgenza. 

Durante lo scorso consiglio comunale, il Sindaco Casadei ha spiegato l’incontro svolto in Prefettura con tutti gli altri Sindaci per fare il punto sulla gestione dell’emergenza e ha detto che non ci sono alloggi disponibili a livello comunale. 

In realtà ci sono ben tre posti – continua la nota della lista civica Torri Unite – la Locanda Malatesta a Montescudo, su cui è stato aperto proprio in questi giorni un nuovo bando; l’immobile inaugurato ad agosto per le categorie fragili, sempre a Montescudo; l’immobile confiscato alla mafia a San Savino.

Per fortuna sappiamo che la disponibilità sarà massima da parte dei singoli cittadini – conclude la nota – ma anche il Comune ha dei locali da poter sfruttare per aiutare queste persone più sfortunate in questo momento”.

Ultimi Articoli

Scroll Up