Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Morciano, continuano gli appuntamenti online del T Mub in attesa dell’inaugurazione

Morciano, continuano gli appuntamenti online del T Mub in attesa dell’inaugurazione

Il T MUB (Temporary Museum Umberto Boccioni), a maggio 2021, aprirà parzialmente al pubblico per mostrare le sue prime quattro pareti e il contenuto di una vetrinetta in cui sono riposti, tra le altre cose, cataloghi, documenti, manifesti, fotografie, lettere e molto altro.

L’inaugurazione del Museo T MUB avverrà il 19 giugno 2021 ore 11.00, come è stato già annunciato, più di una volta, con ingresso consentito solo su invito e solo ai membri della Fondazione, con prenotazione obbligatoria. In quella occasione, saranno presenti tanti ospiti per ricordare e, soprattutto, rendere omaggio ad un grande artista: Umberto Boccioni.

Lunedì 19 aprile, alle ore 11, invece, non ci sarà l’apertura parziale del Museo (posticipata quindi a maggio), come anticipato nell’ultimo comunicato ma, rispettando tutti i protocolli e distanze di sicurezza del caso, si terrà il secondo appuntamento della rassegna: “Gli incontri del T MUB”, dal titolo: “Le parole di Boccioni“, nella sede del Museo, a Morciano di Romagna, in Via Pascoli 15, con una diretta Facebook dalla Pagina della Fondazione Boccioni, con il seguente programma:

– Giuliano Cardellini illustrerà e svelerà ulteriori aspetti legati al Museo. In particolare, descriverà le quattro pareti che saranno aperte alla fruibilità del pubblico, previa prenotazione.

– Dopo aver consegnato le tessere a Membri della Fondazione, inizierà a descrivere lo stato di avanzamento del Museo nella formazione delle sue 15 pareti.

«Il mio obiettivo primario è quello di fare conoscere Umberto Boccioni, che amo e rispetto per tutto quello che rappresenta: arte, ricerca, cultura, aggregazione, condivisione, partecipazione e, non ultima, rivoluzione – spiega Cardellini –. Stiamo facendo tutto il possibile per avvicinare ancora di più la sua immensa arte alla gente, ai morcianesi e non solo. Speriamo di riuscirci, noi ce la stiamo mettendo davvero tutta».

Ci saranno altri interventi che animeranno questo appuntamento:

– Maria Teresa Bigi di Morciano di Romagna, è stata insegnante-educatrice, con particolare interesse per Umberto Boccioni. Darà voce ad Umberto Boccioni, leggendo alcuni brani di dell’artista dal titolo: “Boccioni contro“, tratti dal libro “Pittura e scultura Futuriste“ (Dinamismo plastico) di Umberto Boccioni.

– Orietta Binotti e Mayra Capelli relazioneranno sulla struttura, in itinere, del “Tour Boccioni”, per scoprire Boccioni e la Romagna. La Fondazione sta infatti organizzando questo tour così particolare, con la titolare dell‘agenzia viaggi “La Galleria del Viaggiatore” di Morciano, Orietta Binotti e con la collaborazione della ex titolare dell‘agenzia di viaggio “Il Sogno nel Cassetto”, Mayra Capelli, con lo scopo di far conoscere vita e opere di Boccioni e la Romagna.

Qualche info sul T MUB:

Ideato e promosso da Giuliano Cardellini, che da oltre trent’anni ha proposto la sua istituzione pubblica nel luogo di nascita dei genitori, per ora ancora inagibile, il museo privato realizza il desiderio del futurista Filippo Tommaso Marinetti che, dagli anni ’30, voleva creare una raccolta museale dedicata all’amico.

Il museo, per ora in una sede temporanea nell’attesa di trovare la sua sede definitiva nella casa natale dei genitori dell’artista, fa capo alla Fondazione Boccioni. Per aderire alla Fondazione e contribuire a far vivere il museo si può visitare la pagina facebook e il sito web www.fondazioneboccioni.org

Il Museo T MUB si finanzia con contributi pubblici e privati, adesioni alla Fondazione e donazioni.

A questo progetto, con direttore Giuliano Cardellini e con direttrice artistica Beatrice Buscaroli, stanno collaborando in qualità di membri del COMITATO OPERATIVO del museo anche Michela Barausse di Vicenza, Francesca Baboni di Reggio Emilia, Luca Rendina di Milano, Deborah Coron di Padova.

Lo spazio temporaneo si propone di raccogliere e mostrare la documentazione relativa agli anni morcianesi e la famiglia boccioniana, anche grazie ad un concorso fotografico nazionale in via di definizione e una campagna di donazione libri e, nel contempo, di acquistare opere originali o riceverle in comodato d’uso promuovendo iniziative culturali periodiche volte a coinvolgere studiosi e artisti contemporanei.

Per aderire alla Fondazione e contribuire a far vivere il museo si può visitare la pagina Facebook e il sito web fondazioneboccioni.org. e si può effettuare un versamento al codice IBAN IT09S 02008 67850 000105802190.

Ulteriori info:

fub@fondazioneumbertoboccioni.it;

PaginaFacebook : https://www.facebook.com/fondazioneboccioni

Cell. previo SMS 3356117015;

Sito Web: www.fondazioneboccioni.org

Ultimi Articoli

Scroll Up