Home > Ultima ora economia e lavoro > Morciano: Matteo Pagnoni nuovo Presidente di CNA

Morciano: Matteo Pagnoni nuovo Presidente di CNA

Continuano da remoto le assemblee territoriali di CNA con il rinnovo delle cariche elettive.

Il nuovo Presidente di CNA eletto all’unanimità a Morciano di Romagna è Matteo Pagnoni titolare della Tormec di Saludecio. Gianni Conti è stato eletto Vice Presidente.

La serata, oltre alla partecipazione degli imprenditori, ha visto anche l’iniziale presenza della Presidente dell’Unione della Valconca Elena Castellari e dei Sindaci di San Clemente Mirna Cecchini e di Morciano di Romagna Giorgio Ciotti. Sono intervenuti anche il Presidente provinciale di CNA Mirco Galeazzi e il Direttore Davide Ortalli.

In apertura Matteo Fabbri, responsabile CNA Morciano, ha esaminato il momento non semplice per le imprese, auspicando una veloce ripartenza. “Sarà fondamentale far ritrovare la fiducia agli imprenditori mettendoli nella condizione di aprire in sicurezza eliminando, per quanto possibile, la burocrazia che rende complesso l’accesso ai ristori”.

In Valconca i settori più colpiti sono stati quelli legati alla filiera del commercio, della ristorazione, del turismo e dei servizi alla persona. “Con i Sindaci della Valconca c’è forte collaborazione, apprezziamo gli sforzi dei Comuni che hanno aiutato le imprese con i ristori e con la riduzione della TARI” ha evidenziato Matteo Fabbri. “Crediamo che il ruolo dell’Unione della Valconca sia fondamentale e possa avere una funzione di coordinamento tra i Comuni per finanziare alcune misure come la “No tax area” per le nuove imprese che vogliono aprire e che vanno ad occupare negozi sfitti”.

Nei vari interventi degli imprenditori e dei rappresentanti di CNA è emersa la volontà di condividere il percorso che porterà alla ripartenza e l’importanza di un approccio unitario tra i vari Comuni su diversi temi dal turismo alle infrastrutture tecnologiche.

La Valconca ancora oggi sconta un gap tecnologico con diverse aree del territorio non coperte da wifi o in modo insufficiente. Tutto ciò crea quotidianamente problemi e imprevisti alle imprese.

La Presidente dell’Unione Valconca Elena Castellari ha ricordato il progetto “Case di Valle” che CNA sta sviluppando con l’Unione. CNA si è attivata per allestire spazi innovativi dedicati alla promozione,

alla valorizzazione e alla commercializzazione dei patrimoni locali della Valconca. Si è partiti con le prime quattro Case: la ‘Casa della natura’ di Gemmano, la ‘Casa della città mercato e del commercio’ di Morciano, la ‘Casa delle colline’ di Saludecio e la ‘Buona torre e la porta dei campi’ di San Clemente. L’obiettivo è ripartire, appena possibile, con visite guidate ed attivare sinergie con i tour operator.

La Castellari ha accolto positivamente l’idea lanciata dalla CNA di finanziare alcune misure per le imprese come Unione Valconca e non come singoli Comuni.

Mirna Cecchini, Sindaco di San Clemente, si è soffermata sulla riduzione della TARI messa in campo dal suo Comune e sull’alto numero di domande per l’ Ecobonus del 110% che hanno in qualche modo dato una boccata d’ossigeno alle imprese della filiera edilizia.

Il Sindaco di Morciano Giorgio Ciotti ha voluto sottolineare il forte rapporto di collaborazione che lega il Comune e la CNA. Ciotti ha anche evidenziato le contraddizioni contenute nei vari DPCM che hanno penalizzato alcune categorie.

Gli interventi conclusivi hanno visto il Presidente provinciale di CNA Mirco Galeazzi e il Direttore Provinciale Davide Ortalli sottolineare il valore del confronto nei territori e la strategica presenza di CNA, come punto di riferimento per i soci e per gli enti locali, perché in grado con il suo sistema di rappresentanza di essere portavoce del tessuto economico del territorio locale e nazionale.

Al termine della serata oltre all’elezione del Presidente Pagnoni e del Vice Conti è stato eletto anche il nuovo Direttivo, in carica come da statuto per i prossimi quattro anni, con l’elezione di Claudio CastiglioniEmanuele ChiarettiValerio MalpassiStefano Polini e Gilberto Tasini.

Scroll Up