Home > Ultima ora cronaca > Morto a 68 anni novax di Ferrara, si curava a casa con telemedicina e vermifughi

Morto a 68 anni novax di Ferrara, si curava a casa con telemedicina e vermifughi

È morto in ospedale a Ferrara il paziente ‘no-vax’ di 68 anni affetto da una forma severa di Covid-19. L’uomo, giunto al Sant’Anna in condizioni critiche circa un mese fa, è spirato dopo aver rifiutato la profilassi vaccinale ed essersi contagiato e aver scelto di curarsi autonomamente a casa attraverso la telemedicina. Un volontario dell’associazione IppocrateOrg lo ha seguito per email e telefono, prescrivendogli il vermifugo Ivermectin.

Il ricovero è arrivato dopo che un’amica era riuscita a convincerlo ma i sanitari hanno subito rilevato che le sue condizioni erano decisamente compromesse. Nonostante questo, l’uomo ha tentato di rifiutare le cure provando a firmare le dimissioni, situazione che ha portato inoltre i sanitari a richiedere una consulenza psichiatrica. La Procura estense ha aperto un fascicolo contro ignoti per omissione di soccorso disponendo l’autopsia.

(Agenzia AGI, immagine d’archivio di manifestazione no vax)

Ultimi Articoli

Scroll Up