Home > Cronaca > Morto Italino Mulazzani. Aveva costruito lo Stadium e il “Colosseo” di Rimini

Morto Italino Mulazzani. Aveva costruito lo Stadium e il “Colosseo” di Rimini

E’ morto Italino Mulazzani, noto imprenditore edile, che ha operato, per molto tempo anche nel riminese. Aveva 87 anni ed è scomparso dopo aver contratto il Covid. 

In Provincia di Rimini l’impresa Mulazzani costruì fra l’altro il residence Primavera, il Colosseo, il Palazzetto dello sport RDS Stadium, la viabilità e gli accessi al centro commerciale Le Befane, la sede INAIL. E ancora, a Cattolica il centro commerciale dove ha sede la pasticceria Staccoli; a Riccione la ristrutturazione dell’ex albergo Smeraldo in Viale Ceccarini. Innumerevioli poi le sue realizzazioni a Pesaro: li nuovo palasport della Torraccia e il vicino cinema multisalaì, l’Iper Rossini e il nuovo tribunale. Era stato anche titolare e gestore dell’hotel Baia Flaminia Resort.

Otto anni fa l’impresa che portava il suo nome è fallita, a causa della crisi del settore iniziata nel 2008.

Italino Mulazzani, nativo di Monte Gridolfo, aveva raccontato la sua vita e le sue opere in un libro scritto da Ernesto Paleani: “Italino Mulazzani… dialoghi tra gli ulivi. Storia dell’uomo e dell’imprenditore” 

Mulazzani è morto all’ospedale San Salvatore di Pesaro dopo una lunga degenza, aggravate dalle sue pregresse condizioni di salute e dall’età. Nei giorni scorsi, quando le sue condizioni stavano precipitando, si era sparsa la voce del suo decesso. Il sindaco di Pesaro Matteo Ricci aveva già diffuso una nota di cordoglio, quando il figlio Fabio ha smentito la notizia, costringendo il Comune marchigiano a fare marcia indietro. Purtroppo oggi è arrivata la conferma dell’avvenuto decesso.

 

Scroll Up