Home > Ultima ora sport > MWC Skating Race 2019 la seconda edizione del pattinaggio al circuito Simoncelli di Misano

MWC Skating Race 2019 la seconda edizione del pattinaggio al circuito Simoncelli di Misano

Domenica 24 febbraio al Misano World Circuit un timido sole ha accompagnato il 2° MWC Skating Race, un evento di pattinaggio inserito all’interno degli Open Games Misano World Circuit, la giornata che il circuito dedica agli sport non motorizzati.

L’intraprendente staff del Roller Riccione, la squadra di pattinaggio in linea che fa parte del Pattinaggio Artistico Riccione ha intrapreso questa avventura due anni fa e sta facendo crescere un evento insolito e molto attraente, sempre più partecipato da pattinatori provenienti da tutta Italia, dalla Sicilia al Piemonte.

Una domenica con tante ruote e tante attività sui pattini per tutti i gusti e tutte le età: pattinaggio fitness alla scoperta della pista, pattinaggio freestyle in paddock con gare su percorsi ad ostacoli e poi la vera e propria maratona in pista, con una varietà di atleti compresa tra i 4 ed i 76 anni.

Alla maratona agonistica hanno preso parte  una serie di campioni mondiali e italiani ancora in carica, tra cui Mauro Guenci, Giuseppe Presti, Pino Cortese, Andrea Angeletti, Matteo Barison, Marco Nuvolara, Marco Zangarini, Alice Donghi, Sonia Bianchi e Carlotta Maiolatesi.
Soddisfacenti i numeri: l’evento ha registrato oltre 350 iscritti complessivi suddivisi nelle diverse discipline.

Un evento nato un po’ per scherzo, ma che in soli due anni è diventato un appuntamento fisso per il mondo italiano del pattinaggio, che si incontra non solo per gareggiare nelle diverse discipline, ma per incontrare amici e scambiare due chiacchiere di inizio anno agonistico nella stupenda ed inusuale cornice del paddock del MWC.

Gli organizzatori si dichiarano soddisfatti: “Al di là dei numeri, che sono comunque entusiasmanti e da stimolo a lavorare ancora meglio per la prossima edizione, la MWC Skating Race non è una gara fine a se stessa, ma un evento rotellistico con una filosofia territoriale forte. Innanzitutto l’accoglienza: abitiamo in una delle regioni italiane più famose per l’ospitalità, quindi vogliamo trasmettere a tutti i partecipanti questo valore solido, per rimarcare la gratitudine nei loro confronti, a mettersi in viaggio da tutta Italia, in una stagione fredda, per raggiungerci in Romagna. Diamo a tutti appuntamento al prossimo anno con l’augurio che la Romagna diventi sempre più terra di ruote libere, non solo quelle delle moto, ma anche quelle dei pattini”.

Scroll Up