Home > La puèšia ad Muratori > Na la fórma sal tajadèli!

Na la fórma sal tajadèli!

S’al tajadèli ad nòrma,
un gni va mès la fórma,
che e’ sapurin de ragù,
e’ sparès, un si sint pjó.

L’ arvènza subisèd,
da che furmaj gratušèd,
picantin e un po’ sót,
che i sapur ui maza tótt.

Una vòlta infurmajèdi,
agl’j’è com impanèdi,
al s’ataca a la svèlta,
te piat una sa cl’èlta.

Mèsi isé lin sguèla miga,
a tóli só us fà fadiga,
lin prèla tla furzèina,
ènzi li s’arvèina.

Un ch’ui mèt sóra e’ furmaj,
e’ cumèt insäma un sbaj,
e quèl che pu l’è pèz,
l’è che pjó un si curèz.

La tajadèla, cundida,
giustamèint sapurìda,
né tròp unta né tròp sóta,
las magna isé per dila tóta.

Sicòm ch’us trata d’góst,
tótt i fà quèl ch’i crèd gióst,
ènca a còst da fè un sbaj,
j mèt un scròl d furmaj

Mu mè um dispièš per lór,
chi rinunzia me sapór,
bunèsme dla tajadèla,
e i s’azèrda a camufèla.

Ivano Aurelio Muratori

NO LA FORMA SULLE TAGLIATELLE!

Sulle tagliatelle di norma,/ non ci va messa la forma,/ che il saporino del ragù,/ sparisce non si sente più.

Rimane subissato,/ da quel formaggio grattugiato,/ piccantino e un po’ asciutto,/ che uccide tutti i sapori.

Una volta informaggiate,/ sono come impanate,/ si attaccano alla svelta,/ nel piatto l’una con l’altra.

Messe così non scivolano mica,/ a prenderle su si fa fatica,/ non girano sulla forchetta,/ anzi si rovinano.

Uno che ci mette sopra il formaggio,/ commette insomma un errore,/ quel che è peggio,/ è che più non si corregge.

La tagliatella condita,/ giustamente saporita,/ né troppo unta né troppo asciutta,/ si mangia così a dirla tutta.

Siccome si tratta di gusti,/ tutti fanno quel che credono giusto,/ anche a co to di fare un errore,/ ci mettono sopra un sacco di formaggio.

A me dispiace per loro,/ che rinunciano al sapore,/ buonissimo della tagliatella,/ e si azzardano a camuffarla.

Ultimi Articoli

Scroll Up