Home > Ultima ora politica > Rimini. Nessuna offerta per l’area Ghigi. Nuova proroga del bando

Rimini. Nessuna offerta per l’area Ghigi. Nuova proroga del bando

Il Comune di Rimini proroga, nuovamente, il termine per la presentazione delle offerte del bando per l’individuazione dell’affidatario della concessione di progettazione, costruzione e gestione (finanza di progetto) per il completamento del centro sportivo per il gioco del calcio nell’area Ghigi. La proroga è pubblicata sull’albo pretorio del Comune di Rimini.

Il 16 luglio era prevista la scadenza del bando di gara, ma in comune non sono giunte proposte economiche per il centro sportivo.

Le difficoltà economiche post covid, le incertezze sul futuro della Rimini Calcio che era interessata all’impianto sportivo hanno costretto l’amministrazione comunale al rinvio del bando

Una proroga di 76  giorni che farà slittare il termine di scadenza per la presentazione delle offerte alle ore 13 del 30 settembre 2020.

Come noto, con questo percorso la Giunta vuole dar soluzione a una complessa vicenda prefigurando un percorso per giungere al completamento e alla gestione del centro che sarebbe dovuto sorgere su impegno di un privato nell’area in questione, ma mai completato, e che ora sarà realizzato attraverso la concessione al privato della progettazione, della realizzazione e della sua gestione.

Una vicenda che nasce nel 2010 quando il Comune stipulò un contratto con la società Football Village Rimini concedendo la progettazione e la realizzazione di un centro sportivo per il calcio nell’Area Ghigi, dotato di sette campi, spogliatoi, servizi e parcheggio. La Football Village, dopo aver eseguito solo in parte le opere oggetto di contratto, a causa di problemi di natura economica interruppe i lavori abbandonando il cantiere e fu dichiarata fallita nel maggio del 2016.

Scroll Up