Home > Cronaca > Neve marzolina anche sulle colline della provincia di Rimini – VIDEO e FOTO

Neve marzolina anche sulle colline della provincia di Rimini – VIDEO e FOTO

Nevica e non solo sui monti. I fiocchi stanno cadendo anche a quote basse, in certi punti anche inferiori ai 200 metri, sia in Valmarecchia che in Valconca e San Marino. Finora qui si sono accumulati fra i 20 e i 25 centimetri di neve, ma in Appennino si sono già raggiunti i 40 centimetri, fino ai quasi 70 delle quote più alte. Pioggia e mare in burrasca invece sulla costa.

Già da ieri la neve aveva creato qualche problema alla circolazione sui passi appenninici specie del forlivese, come il Muraglione (nell’immagine in apertura), con mezzi pesanti che so sono trovato in difficoltà e hanno dovuto essere soccorsi.

L’eremo di Carpegna

Ma come dice il proverbio, “neve marzolina, dalla sera alla mattina”. Già nel pomeriggio, secondo i meteorologi, le precipitazioni dovrebbero trasformarsi in pioggia almeno fino ai 1000 metri di quota.

La nuova allerta meteo emessa dalla Protezione Civile valida fino alla mezzanotte del 28 marzo riguarda infatti piene dei fiumi e mareggiate, ma non neve:  “Allerta GIALLA per piene dei fiumi per le province di Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini.  Allerta GIALLA per vento per le province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara. Allerta GIALLA per stato del mare per le province di Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini. Per la giornata di domani 27 marzo, permangono condizioni di instabilità sul settore orientale, dove si prevedono piogge che potranno dare luogo ad accumuli medi tra 15 e 25 mm nelle 24 ore. Sono previsti modesti innalzamenti dei livelli idrometrici con locali superamenti della soglia 1 sulle sezioni vallive dei fiumi romagnoli. I fenomeni assumeranno carattere nevoso soltanto nelle aree appenniniche superiori a 1500 m. Sulle aree del crinale si prevede una ventilazione moderata/forte (superiore a 60 km/h) con ulteriori rinforzi (raffiche superiori a 75 km/h), in attenuazione solo nelle ore pomeridiane e serali. Ventilazione moderata/forte (superiore a 60 km/h) sulla costa e sul mare, in rapida attenuazione già nel corso delle prime ore della mattina. Mare agitato al largo nelle prime ore della giornata (altezza dell’onda superiore a 2,5 m) poi in rapida attenuazione”.

Le previsioni Arpae per la provincia di Rimini annunciano infatti per oggi giovedì 26 marzo: “Nel pomeriggio sulla costa molto nuvoloso con piogge deboli intermittenti, sui rilievi molto nuvoloso con deboli nevicate sopra 1000 m; dalla sera sulla costa molto nuvoloso con piogge deboli intermittenti, sui rilievi molto nuvoloso con pioggia mista a neve. Temperature massime pomeridiane comprese tra 3 °C sui rilievi e 10 °C sulla costa. Velocità massima del vento compresa tra 49 (costa) e 64 km/h (rilievi). Mare molto mosso”.

Domani venerdì 27 marzo: “Al mattino sulla costa molto nuvoloso con piogge moderate intermittenti, sui rilievi molto nuvoloso con piogge moderate; nel pomeriggio sulla costa molto nuvoloso con piogge deboli intermittenti, sui rilievi molto nuvoloso con piogge deboli; dalla sera tendenza ad attenuazione della nuvolosità con piogge in esaurimento. Temperature minime del mattino comprese tra 1 °C sui rilievi e 8 °C sulla costa, massime pomeridiane comprese tra 5 °C sui rilievi e 12 °C sulla costa. Velocità massima del vento compresa tra 35 (costa) e 48 km/h (rilievi). Mare molto mosso con tendenza ad attenuazione del moto ondoso al mattino, nel pomeriggio mare mosso con tendenza ad attenuazione del moto ondoso, dalla sera mare poco mosso”.

Premilcuore questa notte

Sabato 28 marzo: “Al mattino sereno o poco nuvoloso; nel pomeriggio sulla costa sereno o poco nuvoloso, sui rilievi nuvolosità variabile; dalla sera sulla costa nuvolosità variabile, sui rilievi sereno o poco nuvoloso.Temperature minime del mattino comprese tra 2 °C sui rilievi e 8 °C sulla costa, massime pomeridiane comprese tra 9 °C sui rilievi e 14 °C sulla costa. Velocità massima del vento fino a 32 km/h. Mare mosso con tendenza ad attenuazione del moto ondoso al mattino, dal pomeriggio mare poco mosso”.

Le tendenze previste su tutta la Regione Emilia Romagna da domenica 29 marzo a mercoledì 1 aprile non promettono niente di primaverile, anzi  dopo la risalita nell’ultimo weekend di marzo il mese muovo dovrebbe portare un altro calo di temperature: “Periodo caratterizzato da condizioni di spiccata variabilità .Possibilità di piogge sparse tra lunedì e martedì con temperature stazionarie con valori massimi prossimi ai 20 gradi. Il probabile approssimarsi di un nucleo freddo sull’area balcanica e alto Adriatico potrebbe determinare un rapido calo delle temperature nella giornata di mercoledì 1° aprile”.

Domagnano:

 

 

La situazione a San Leo

 

Scroll Up