Home > Ultima ora cronaca > Vaccini: no a posti di blocco nelle scuole

Vaccini: no a posti di blocco nelle scuole

Venerdì inizia l’anno scolastico in Emilia Romagna. Nelle altre regioni dove le lezioni scolastiche sono iniziate nei giorni scorsi vi sono stati alcuni episodi di alunni, non in regola con le vaccinazioni, che sono stati mandati a casa.

Il direttore dell’ufficio scolastico regionale precisa quale sarà la posizione dei dirigenti scolastici in regione.

Fermo restando che se il bambino non è in regola con le vaccinazioni non può entrare nella scuola dell’infanzia “se ci dovessero essere situazioni di natura conflittuale non è la scuola il luogo dove risolvere i conflitti. Non facciamo posti di blocco a scuola. Il dirigente scolastico o una persona da lui delegata, incontrerà in quel contesto la famiglia e gli spiegherà la situazione. Un bambino non si prende a calci, lo si prende per mano”. Così, a due giorni dall’avvio dell’anno scolastico, il direttore del’Ufficio scolastico regionale dell’Emilia-Romagna, Stefano Versari.

“La complessità maggiore – ha spiegato Versari – è con le famiglie straniere, spesso per difficoltà linguistiche. Per questo abbiamo previsto anche incontri con mediatori culturali”. (Ansa)

Scroll Up