Home > Ultima ora cronaca > Novafeltria, 21enne scappa dall’alt dei Carabinieri ma finisce subito contro un palo

Novafeltria, 21enne scappa dall’alt dei Carabinieri ma finisce subito contro un palo

Come gettar via non solo serata, ma anche la patente e la macchina. E poteva perfino andare peggio a una coppia di giovanissimi di Sogliano, lui 20 anni, lei di 19.  Il ragazzo, neopatentato, stava guidando la sua Volkswagen Polo grigia attraverso Novafeltria diretto verso Rimini. All’uscita del paese, poco prima del semaforo di via 24 maggio, sono incappati in un posto di blocco di quelli come sempre predisposti dai Carabinieri del luogo per prevenire le stragi del sabato sera.

I militari, che erano appostati presso il distributore di carburante, hanno intimato l’alt alla vettura. Ma questa, dopo aver accennato a fermarsi, ha invece accelerato dandosi alla fuga passando anche col il semaforo rosso.

Una fuga che però è durata davvero poco. Le due gazzelle dei Carabinieri che si erano immediatamente gettate all’inseguimento hanno trovato l’auto fuggitiva finita fuori strada dopo l’urto contro un palo. Il tutto appena due curve dopo, all’altezza del cimitero di Novafeltria.

La macchina ha subito gravi danni, ma per fortuna gli occupanti non hanno riportato ferite serie. Sono stati trasportati per accertamenti all’ospedale Infermi di Rimini, dove il ragazzo sarà sottoposto anche al test dell’alcol. Se risulterà positivo, come tutto lasciava pensare dal suo stato al momento dei soccorsi, i suoi guai già grossi potrebbero farsi davvero seri.

Ma già adesso il 21 enne dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale, mancata ottemperanza a un ordine dell’autorità, eccesso di velocità in centro abitato aggravato dall’orario notturno, mancato rispetto del semaforo rosso. Se fosse accertata anche la guida in stato d’ebbrezza, potrebbe passare davvero parecchio tempo prima di poter rivedere quella patente appena conseguita, senza contare l’aggravamento della sua posizione dal punto di vista penale.

 

Scroll Up