Home > Ultima ora Attualità > Nuovo sottopasso di Viserba apre il 7 dicembre

Nuovo sottopasso di Viserba apre il 7 dicembre

È prevista per il prossimo martedì – 7 dicembre – l’apertura ai veicoli del nuovo sottoposto carrabile di Viserba. Con il completamento dei lavori di asfaltatura di questi giorni infatti, dalla prossima settimana sarà aperto – e fruibile ai veicoli – l’importante infrastruttura realizzata da Rfi all’altezza di viale Garibaldi, tra viale Ghelfi e Viale Lamarmora.
Dopo l’apertura del sottopasso ciclopedonale, operativo da qualche mese perché inaugurato con l’inizio delle scuole – realizzato nell’ambito dei lavori per la soppressione del passaggio a livello tra via Morri e via Polazzi – tocca adesso all’altra grande opera stradale che darà sicurezza e fluidità alla viabilità non solo di Viserba. Un intervento in grado di garantire il collegamento tra l’asse stradale adiacente alla linea ferroviaria Ravenna – Rimini, a nord-est della stessa, e Via Libero Missirini, a sud-est del “Centro Studi” di Viserba. Con una rampa lato mare in discesa in posizione intermedia tra Viale Ghelfi e Viale Garibaldi, ed un lato monte collocata all’altezza dello spazio compreso tra la Scuola Media “E. Fermi” e il Liceo Psicopedagogico “M. Valgimigli”. La lunghezza complessiva del tracciato dell’opera nella sua porzione interrata ha uno sviluppo lineare di circa 146 metri di lunghezza, 68,5 m dei quali coperti. La larghezza del percorso va da un minimo di 7,40 metri ad un massimo di 8 metri nel tratto rettilineo al di sotto della linea ferroviaria.
Come noto l’opera, integrandosi in modo sinergico con il contesto, ha reso possibile l’importante intervento di riqualificazione del lungomare nord, dove al posto della strada, adesso c’è una passeggiata e una pista ciclabile continua di oltre 6 km. Un intervento che adesso collega in modo strategico e più fruibile, Rimini nord con il centro della città.
L’intervento, che ha avuto un costo complessivo di 9 milioni di euro, è stato realizzato grazie a Rfi – Rete ferroviaria italiana che, in convenzione con il Comune di Rimini, ha svolto la funzione di Stazione Appaltante. Oltre alla gestione dell’intervento Rfi ha finanziato l’opera per 5,5 milioni di euro. A carico del Comune di Rimini i rimanenti 3 milioni e mezzo, inclusi nel quadro economico dei 18 milioni di euro del Bando delle Periferie.
Anche nei giorni successivi all’apertura del sottopasso continueranno alcuni piccoli lavori di finitura che però non comprometteranno mai la viabilità. Saranno eseguiti infatti alcuni interventi di tinteggiature e lavorazioni di dettaglio, nelle ore notturne o comunque senza mai chiudere completamente il traffico veicolare.

Ultimi Articoli

Scroll Up