Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Oggi a Saludecio è la Festa del Santo Amato, riconoscimento europeo per la mostra

Oggi a Saludecio è la Festa del Santo Amato, riconoscimento europeo per la mostra

Per la Comunità di Saludecio il mese di maggio rappresenta un periodo molto importante dell’anno: oggi viene festeggiato il concittadino Santo Amato Ronconi.

Nato nel 1226, Amato Ronconi è il Santo che con la sua vita, i suoi pellegrinaggi ed i gesti di Misericordia, è ancora oggi, portatore di un messaggio di fratellanza tra la gente.

La devozione verso di lui non è mai mancata nei secoli e di questo, ne rendono fedele testimonianza le opere conservate nel Museo di Saludecio.

Non solo il culto popolare vedeva in Amato Ronconi una figura da seguire, anche l’arte lo ritraeva già Santo prima della sua canonizzazione avvenuta il 23 novembre 2014: sono numerosi i dipinti, le stampe e i santini che raffigurano secondo la tradizionale iconografia Amato Ronconi con l’aureola.

Tante sono le belle notizie e le novità che accolgono i visitatori nel mese di maggio al Museo di Saludecio.

E’ di pochi giorni fa il riconoscimento da parte del Coordinamento nazionale dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018 dell’esposizione “Confronti d’Arte. Da Battistello Caracciolo, una copia del San Giuseppe con Gesu’ Bambino” quale iniziativa culturale meritevole per l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale.

Con il motto “Il nostro patrimonio: dove il passato incontra il futuro”, la Commissione Europea, il Parlamento Europeo e il Consiglio dell’Unione Europea, hanno dedicato il 2018 al Patrimonio Culturale, quale veicolo per “scoprire e lasciarsi coinvolgere dal patrimonio culturale dell’Europa e rafforzare il senso di appartenenza a un comune spazio europeo”.

Oltre alla possibilità di fregiarsi del marchio e dello slogan per l’Anno Europeo, questa piccola ma significativa mostra verrà promossa in tutte le sedi istituzionali a livello internazionale portando il nome di Saludecio e di Santo Amato nell’intero continente europeo. Si tratta di un traguardo di eccezionale valore culturale: è la prima e finora l’unica iniziativa riconosciuta nel territorio della provincia di Rimini e pone per la sua eccezionalità, un sigillo “storico” per le attività che il direttore del Museo Marco Musmeci ha realizzato in pochi anni.

https://europa.eu/cultural-heritage/about_it

Ma non solo: per il secondo anno consecutivo i possessori della Romagna Visit Card riceveranno un omaggio/ricordo della loro visita e sabato 19 maggio si terrà nel Santuario saludecese un concerto lirico di particolare intensità de “Le Violette”.

Per commemorare e festeggiare Santo Amato insieme alla Comunità saludecese, ai devoti e ai turisti in visita a Saludecio, la direzione del Museo con la collaborazione dei volontari che ogni domenica già rendono possibile la visita al Museo, amplia gli orari di apertura con aperture straordinarie i sabati del mese di maggio.

L’ingresso al Museo è gratuito.

Info: 

museo.santo.amato.saludecio@gmail.com

Ultimi Articoli

Scroll Up