Home > Politica > Olimpiadi 2032. Firenze e Bologna pensano di candidarsi. Anche Rimini sarà coinvolta?

Olimpiadi 2032. Firenze e Bologna pensano di candidarsi. Anche Rimini sarà coinvolta?

Olimpiadi a Firenze-Bologna nel 2032. Un sogno? Per ora è “niente più che un’idea”, sottolinea il sindaco di Firenze Dario Nardella, ma la suggestione solo al pensiero è davvero tanta. “Per ora l’ipotesi di una candidatura ai giochi olimpici è stata “già condivisa con il sindaco di Bologna Virginio Merola e con i presidenti di Toscana Rossi ed Emilia-Romagna Bonaccini”. “L’idea si basa su alcuni elementi oggettivi” ha spiegato Nardella e “l’asse Firenze-Bologna rappresenta il cuore di un sistema dell’Italia centrosettentrionale che mette insieme il meglio della Toscana e dell’Emilia per infrastrutture, ricettività, capacità organizzativa e visibilità internazionale.

Una sorte di ‘patto’ dell’Appennino tra Bologna e Firenze per provare a giocarsi la chance delle Olimpiadi 2032. La suggestione politica avrebbe bisogno, però, di un presupposto rilevante: il ritorno dei Giochi in Europa dopo le già assegnate Tokyo 2020, Parigi 2024 e Los Angeles 2028. “

Bologna sposa l’idea lanciata dal sindaco di Firenze, Dario Nardella. Il primo cittadino bolognese, Virginio Merola, conferma di averne già parlato con Nardella e afferma: “E’ un’ottima idea e si lavorerà insieme a questa prospettiva”.

In questa prospettiva sicuramente anche Rimini potrà dire la sua. In particolare per la capacità ricettiva, per i collegamenti con Bologna e per altre sinergie ad iniziare dalle gare in mare aperto. D’altra parte in altre occasioni, gruppi di cittadini, si erano organizzati per una candidatura di Rimini alle Olimpiadi

Ultimi Articoli

Scroll Up