Home > Primo piano > Ondata di calore in Regione, a Rimini meno disagio

Ondata di calore in Regione, a Rimini meno disagio

Nei prossimi giorni sono previste condizioni di disagio bioclimatico per caldo afoso nei capoluoghi di provincia e nelle aree di pianura dell’Emilia Romagna .
Rischio fino al livello “forte” specie sulle aree di pianura centro-orientali. Sono previste condizioni di disagio bioclimatico almeno fino a venerdì 31 luglio.

Giovedì 30 luglio le alte concentrazioni di umidità dei bassi strati determineranno condizioni di forte disagio bioclimatico diffuso in tutti i capoluoghi di provincia e aree di pianura della regione, ad eccezione delle province di Forlì-Cesena e Rimini, dove si avranno condizioni di solo disagio.

La giornata di venerdì 31 luglio sarà caratterizzata da un forte disagio bioclimatico su tutta la pianura regionale, compresi i capoluoghi di provincia ad esclusione dell’area di pianura di Rimini dove si manterranno condizioni di solo disagio.

Le temperature minime notturne saranno comprese tra 25 e 29°C nei centri urbani, leggermente inferiori nelle aree di aperta campagna; i valori massimi nella giornata di sabato potranno raggiungere anche punte di 38-40° C in alcuni capoluoghi interni di provincia.

Da domenica 2 agosto una massa d´aria più fresca rispetto all´attuale porterà a una leggera diminuzione delle temperature e a una maggior ventilazione.

Comunicazione e dati a cura di #ARPAE regione Emilia Romagna e del Tecnico Meteorologo Certificato AMPRO Roberto Nanni

Scroll Up