Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Palloncino Rosso si riprende la Bolognese di Miramare: “Qui tanto spazio, eventi in sicurezza”

Palloncino Rosso si riprende la Bolognese di Miramare: “Qui tanto spazio, eventi in sicurezza”

A Rimini ritorna “Riutilizzasi – Colonia Bolognese”. Per il terzo anno consecutivo la Colonia Bolognese, chiusa dal 1977, attualmente detenuta dalla Curatela Fallimentare CMV diventerà luogo di aggregazione di socialità, HUB di riuso temporaneo aperto a tutti.

L’Associazione Il Palloncino Rosso e la Cooperativa Smart di Rovereto ritornano quindi ad “occupare” una porzione della Colonia Bolognese di Rimini per svolgere attività ed iniziative culturali finalizzate a prevenire fenomeni di degrado e microcriminalità, favorendo la partecipazione della cittadinanza.

Negli anni scorsi lo abbiamo dimostrato: è possibile restituire dignità a luoghi che da decenni vengono considerati come simboli di degrado e marginalità sociale ed è possibile farlo con l’impegno volontario, la partecipazione civica e la cultura – spiega Luca Zamagni, presidente dell’Associazione Il Palloncino Rosso – Anche dopo una pandemia planetaria abbiamo scelto di tornare, con la voglia di metterci in gioco e di ripartire con nuove idee che stimolino e valorizzino la partecipazione dei cittadini e la capacità di adattamento della nostra comunità, mettendo in rete operatori diversi e creando presidi civici sul territorio”.

Se la crisi originata dal Covid19 rende al momento irrealizzabili molti eventi ed iniziative culturali abbiamo pensato che invece la Colonia Bolognese fosse il luogo giusto per tentare di ripartire in sicurezza – continua Zamagni – La Colonia infatti offre spazi ampi, oltre che suggestivi, che consentono il rispetto del distanziamento fisico obbligatorio, con oltre 1.000 mq di giardino ed una sala di 300 mq a disposizione di cittadini, artisti ed associazioni”.

Il programma della stagione 2020 ricomprende attività sportive, attività culturali, tour delle Colonie (quest’anno supportati anche dal FAI e con la collaborazione di Confguide), cinema all’aperto, spettacoli teatrali, concerti. Il tutto nel rispetto delle prescrizioni di sicurezza e con l’impegno associazioni e operatori locali.

TORNA ANCHE STORIE DI COLONIA… MA ALLA NOVARESE

Inoltre, per un mese, le attività si allargheranno alla limitrofa Colonia Novarese, con una mostra unica nel suo genere che, come avvenuto lo scorso anno con la Colonia Bolognese, ha l’obiettivo di recuperare la memoria storica dell’immobile attraverso fotografie e racconti di chi l’ha frequentata, per riflettere e confrontarsi in libertà sul passato della nostra comunità, proiettandosi anche sul futuro.

E IL FUTURO?

Questa stagione sarà anche l’occasione per guardare al futuro. Vogliamo infatti rilanciare il nostro appello ai Comuni bolognesi (e non): in vista delle nuove aste che riguarderanno la Colonia Bolognese abbiamo scritto una lettera aperta a tutti i comuni dell’area bolognese e riminese (compresa Regione Emilia Romagna, Città Metropolitana di Bologna e Provincia di Rimini), riscontrata con eccezionale entusiasmo e capacità propositiva dal Sindaco di Calderara di Reno”.

Perché non diamo una speranza alla Colonia? – si domandano le due associazioni coinvolte nel progetto Riutilizzasi – Sottrarla alla speculazione immobiliare è possibile, è anch’esso un sogno concreto. Perché non facciamo nostre best practises di Enti locali italiani da tempo affermate come quella del Consorzio Case Vacanze dei Comuni Novaresi? I modelli organizzativi esistono, l’interesse di finanziatori può essere sollecitato (pensiamo ai progetti sul turismo sostenibile di Cassa Depositi e Prestiti, ad esempio). Perché – quantomeno – non venire a parlarne per vedere se ci sono le condizioni per unire le forze? La Colonia è a disposizione dei Sindaci di buona volontà, sta a loro rendere definitivamente concreto questo sogno”.

PROGRAMMA 2020 in PILLOLE

Ad aprire la stagione 2020 sarà un Tour delle Colonie organizzato all’interno delle Giornate FAI grazie alla Delegazione Fai di Rimini.

Una collaborazione quella con la Delegazione FAI Rimini che si è concretizzata intorno ad un obiettivo comune: far votare la Colonia Bolognese come “luogo del cuore” a Rimini. (www.fondoambiente.it)

Appuntamento quello del tour che sarà poi organizzato per tutta l’estate in collaborazione con Confguide Rimini.

Tornano anche gli appuntamenti sportivi: martedì e sabato Hatha Yoga con Ivana Rambaldi e lunedì e giovedì Workout, la ginnastica funzionale femminile con Elena Rastelli.

Importante ritorno anche per i corsi di Skateboard per bambini a cura di A.S.D. Pattinaggio Artistico Riccione.

Non mancheranno le serate di Cinema dal 15 luglio. 4 appuntamenti realizzati in collaborazione con Sputnik Cinematografica.

Confermate anche tre tappe de “IL GIRO DEL MONDO in 80 CORTI” di Amarcort Film Festival. Prima tappa il 30 giugno alle 21.00.

Tre saranno inoltre le serate di teatro di strada e dialettale a cura di Alex Gabellini (Associazione Starda San Germano).

Ritorno anche per Dino Di Pierro che quest’anno porterà il suo ultimo spettacolo teatrale dal titolo “Mio”.

Durante la stagione inoltre si svolgeranno alcuni laboratori sul tema delle barriere architettoniche realizzati in collaborazione con Italia Nostra e Asl di Rimini.

La Colonia Bolognese ospiterà anche tre concerti organizzati dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Rimini.

RIUTILIZZASI COLONIA BOLOGNESE 2020” è un progetto ideato e curato dall’Associazione di Promozione Sociale “Il Palloncino Rosso” e dalla Cooperativa Smart di Rovereto reso possibile dalla Curatela Fallimento CMV (Curatori fallimentari Rag. Ettore Trippitelli e Dott. Fabrizio Tentoni) in collaborazione con il Comune di Rimini (Assessorato alla Cultura), Italia Nostra, IperPiano, Associazione Strada San Germano, Amarcort Film Festival, Festival Le Città Visibili, Delegazione FAI Rimini, Confguide Rimini, Sputnik Cinematografica, Ivana Rambaldi Hata Yoga, Elena Rastelli – Personal Trainer, A. S. D. Pattinaggio artistico Riccione, Romagna Positiva, MCM – Minimo Comune Multiplo.

Con il sostegno di: Gruppo SGR, Romagna Acque, Alleanza Coop 3.0, Trattoria La Marianna, Adrias On Line

Con il supporto dei “vicini di casa” della Colonia: Riminiterme, Pro Loco di Miramare, Bar Oasi, gli stabilimenti balneari Gustavo e dell’Aeronautica Militare 15° Stormo, Impresa Edile Marino Bellucci, IC Miramare.

A patrocinare il progetto il Comune di Rimini, che pur essendo la Colonia bene privato, ha appoggiato anche quest’anno l’iniziativa.

Scroll Up