Home > Ultima ora Attualità > Panchine della Pace alle scuole “Fermi” di Rimini

Panchine della Pace alle scuole “Fermi” di Rimini

Si terrà mercoledì 1 giugno 2022 dalle ore 9:00 alla presenza della Presidente dell’Assemblea Legislativa Regione Emilia-Romagna Emma Petitti e della Vice Sindaca del Comune di Rimini Chiara Bellini, l’inaugurazione delle “Panchine della Pace”, un luogo di dialogo e di meditazione dedicato alla memoria delle vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo, presso il parco dell’Istituto Comprensivo Statale “Fermi” ,Via E. Morri n.4-Rimini.

Il 1° febbraio di ogni anno, si celebra la “Giornata nazionale delle vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo”, istituita in Italia con la legge 25 gennaio 2017 n.9, al fine di conservare la memoria delle vittime civili di tutte le guerre e di tutti i conflitti nel mondo, nonché di promuovere, secondo i principi dell’articolo 11 della Costituzione, la cultura della pace e del ripudio della guerra. Il riferimento non solo alle guerre del passato, in particolare alla Prima e alla Seconda Guerra Mondiale, ma a tutti i conflitti attualmente in corso nel mondo rendono tale giornata oltre che commemorativa, rappresentativa di un momento di riflessione sulle conseguenze che le guerre di oggi provocano sulle popolazioni, principali vittime dello scontro tra le parti contrapposte, specialmente nelle aree densamente popolate.

L’art.4 della legge prevede che un particolare coinvolgimento del mondo della scuola nella celebrazione di questa Giornata attraverso un concorso scolastico nazionale, prevedendo esplicitamente la partecipazione dell’ANVCG in collaborazione con il Ministero dell’istruzione, sulla base di un protocollo di intesa.

Anche per la 5^ edizione del concorso scolastico, è stato scelto un tema che, come previsto dalla legge istitutiva della Giornata, possa collegare attualità e memoria storica. I partecipanti al bando sono stati infatti chiamati a confrontare le esperienze di chi oggi fugge della guerra e di chi, ieri, in tenera età, l’ha vissuta in prima persona, utilizzando questa analisi come strumento fondamentale per la comprensione del fenomeno bellico e del valore della pace.

La classe III F dell’IC Fermi di Rimini, coordinata dalla Prof.ssa Federica Fratta, che ha partecipato al concorso con il video “La storia di Mira e Maria”, ha conquistato il secondo posto a livello nazionale. La Dirigente scolastica dell’IC Fermi Myriam Toccafondo e che Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra ringrazia con gratitudine, ha deciso di investire il premio economico ricevuto installando delle “Panchine della Pace” nel giardino della propria Scuola, proprio in ricordo delle vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo e perché i tragici fatti della seconda guerra mondiale e quelli degli attuali conflitti contemporanei siano da monito per tutti i suoi studenti. Nell’occasione sarà presentato il video vincitore che raccoglie le testimonianze a confronto di vittime civili di ieri e di oggi, realizzato dalla classe vincitrice. La presente iniziativa rientra tra le attività del Progetto Testimoni di Pace promosso e realizzato dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra (ANVCG) con il contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ai sensi dell’art. 72, comma 1 del decreto legislativo n. 117/2017 e s.m.i. per l’anno finanziario 2020.

http://www.anvcg.it/attualita/archivio/item/656-premiati-gli-studenti-vincitori-del-concorso-nazionale-%E2%80%9Ccapire-la-guerra-dalle-voci-delle-vittime-civili-di-ieri-e-di-oggi%E2%80%9D

Ultimi Articoli

Scroll Up