Home > Ultima ora sport > Parte da Rimini la quinta edizione della Transitalia Marathon. Allestito un Villaggio dedicato

Parte da Rimini la quinta edizione della Transitalia Marathon. Allestito un Villaggio dedicato

3 2 1 si parte! La quinta edizione della Transitalia Marathon – l’imperdibile manifestazione d’eccellenza della Federazione Motociclistica internazionale dedicata a chi cerca il brivido dell’avventura su due ruote – partirà da piazzale Fellini a Rimini il 25 settembre per arrivare a Castiglion Fiorentino (AR) il 28 settembre.

TRANSITALIA MARATHON oggi è un evento non competitivo unico in Europa nel suo genere, itinerante turistico con formula di navigazione in stile Rally. Il lavoro di oltre un anno si concretizza nei cinque giorni dell’evento in cui i partecipanti diventano una unica compagine di amici senza distinzione tra Campioni del Mondo, professionisti e grandi appassionati. Transitalia Marathon vuole essere la grande festa del Moto Turismo unito al grande spettacolo del World Rally Raid.

Questa volta, il palcoscenico della manifestazione sarà molto più familiare, quello delle verdi vallate nostrane: da Rimini a Castiglion Fiorentino, passando per Sansepolcro, Nocera Umbra e Bolsena.

L’obiettivo oggi è scoprire e far conoscere le tradizioni della penisola Italiana, in piena sinergia con il territorio e tutti gli enti locali. La manifestazione sarà da regolamento aperta alla partecipazione di moto Maxienduro da viaggio stradali che dovranno rigorosamente essere in regola con il codice della strada. Le partenze avverranno con formula di 3 moto ogni 2 minuti per evitare qualsiasi intralcio alla regolare circolazione essendo le strade dell’intero itinerario tutte aperte al traffico. Le operazioni preliminari e il briefing si svolgeranno lunedì 23 e martedì 24 settembre 2019 a Rimini. Oltre all’Emilia Romagna saranno attraversate anche Toscana, Umbria, Marche, Lazio.

Rimini, da sempre trampolino di lancio della manifestazione e farà gli onori di casa con un Villaggio dedicato che resterà aperto nei giorni della manifestazioni. La prima tappa sarà san Sepolcro (AR), la seconda Nocera Umbra (PG), poi ci si fermerà a Bolsena (VT) per terminare il tour a Castiglion Fiorentino (AR). La giornata si concluderà con la presentazione a stampa e partecipanti, la presentazione Fondazione Fabrizio Meoni, cena, festa di arrivo, premiazione e riconoscimenti partecipanti, saluto da parte dell’organizzazione e della Federazione Internazionale del Motociclismo. Un gran finale e una serata animata da musica e spettacoli.

In tutto, 1000 chilometri di strade in larga parte sterrate o a bassissima frequentazione e oltre 60 comuni attraversati, 30 nel solo Abruzzo, una terra irrinunciabile per il Transitalia Marathon e per l’Italian Challenge, l’altra creazione di Mirco Urbinati e del suo staff.

Quest’anno i partecipanti saranno 350 a numero chiuso. Nell’edizione 2016 erano 225, 285 nella edizione 2017, 420 nel 2018. (Provenienti da 16 Nazioni europee ed extra) e un grande staff di assistenti di percorso, medici e tecnici al seguito.

Obiettivo dell’evento è incrementare il turismo motociclistico indotto in Italia da parte di utenti di tutto il mondo attraverso la bellezza di itinerari insoliti. Le tappe infatti, selezionate e realizzate con percorsi di straordinaria bellezza, permettono a qualsiasi appassionato di essere percorse in scioltezza godendosi panorami indimenticabili e scoprendo una Italia fatta di tradizioni, sapori, dialetti e calore della gente.

Quest’anno inoltre la straordinaria presenza di tanti campioni:

Paolo Ceci: vincitore di 14 titoli italiani Motorally, vincitore nel 2018 della Africa Eco Race Paolo è stato pilota ufficiale HRC alla Dakar.

Alex Zanotti: due volte Campione del Mondo Rally Baja

Aldo Winkler: pilota Dakariano negli anni 80

Roberto Boano: pluricampione di motocross, enduro e Rally internazionali

Bruno Birbes: pilota Rally e regolarità di alto livello negli anni 80_90

Al Village a Rimini si potrà incontrare Beppe Gualini, riconosciuto come uno dei più grandi viaggiatori e pilota di Rally Internazionali e protagonista delle edizioni del mitico Camel Trophy.

Saranno inoltre tante le case costruttrici presenti come BMW Motorrad, Honda Italia, Benelli, Ducati.

Renato Zocchi partecipa in sella al suo Honda X-ADV. Si tratta di un ritorno trionfale, vista l’incredibile impresa compiuta quest’anno da Zocchi: vincitore della ‘classe 2’ alla Gibraltar Race “Baltic-Atlantic” dopo aver percorso i 7.000 km che dividono il Mar Baltico dall’Oceano Atlantico, sempre in sella al suo ormai inseparabile X-ADV 750.

Il percorso di questa edizione è la sfida ideale per un SUV a due ruote come l’X-ADV. La moto dal design italiano, sviluppato presso il dipartimento R&D di Honda Italia, potrà esprimere tutte le sue doti migliori, in particolare affidabilità e robustezza.

“Dopo aver attraversato i Balcani, le Alpi e i Pirenei, non potevo tralasciare gli Appenniniafferma Zocchi -. Le tracce del Transitalia Marathon saranno la mia terza manifestazione ufficiale del 2019 in sella all’Honda X-ADV e l’ultima occasione che avranno gli appassionati di avventura per vedere in azione il super maxiscooter capace di tenere testa a vere moto da enduro!”

Il Transitalia Marathon ha un fascino tutto suo, al quale neanche un campione come Renato Rocchi è immune; ecco trapelare un pizzico di nostalgia, mista al desiderio onnipresente di avventura e divertimento che contraddistingue gli amanti dell’Adventouring: “mi manca la partecipazione a questa manifestazione, che mi aspetto divertente e perfetta per le caratteristiche dell’X-ADV”.

Gli appassionati potranno incontrare Renato Zocchi e ammirare il suo speciale Honda X-ADV già dal pomeriggio di lunedì 23 settembre 2019 a Rimini.

Scroll Up