Home > LA LETTERA > Patrimonio Damerini. A rischio incolumità dei cittadini

Patrimonio Damerini. A rischio incolumità dei cittadini

Spett.Le Direttore,

il degrado in cui versa quella che doveva essere la nuova questura in via Ugo Bassi è noto da tempo. Interventi continui da parte dei cittadini per chiedere la pulizia della zona, vandalismi dentro la struttura in decadenza totale, ristagno di acqua con tutto quello che comporta.

Anche altre proprietà di Franco Damerini, deceduto qualche tempo fa, e coinvolte nel fallimento delle sue aziende sono in condizioni preoccupanti e pericolose per residenti e passanti. Mi riferisco all’abitazione di via Garibaldi angolo via Bertola. Transennata parte della strada per il pericolo di caduta di calcinacci.

Non è possibile continuare in questo modo. Quando vi è un fallimento vi è un curatore nominato dal Tribunale. Il curatore non solo ha l’obbligo di fare gli interessi dei creditori dell’azienda fallita manche di mantenere il decoro degli edifici che ha in custodia. Penso che sia urgente una richiesta di chiarimento al curatore fallimentare delle proprietà di Damerini.

Distinti Saluti

Vincenzo Carletti – Rimini

Scroll Up