Home > Primo piano > PD Riccione: “Gravi dichiarazioni della Tosi. Mente spudoratamente alla città”

PD Riccione: “Gravi dichiarazioni della Tosi. Mente spudoratamente alla città”

Immaginiamo che domani mattina il sindaco senza indugio alcuno si presenterà alla stazione dei Carabinieri di Riccione – dichiara in una nota la segreteria del Partito Democratico di Riccione – per presentare un esposto contro ignoti o direttamente una querela contro il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, il Presidente della provincia di Rimini, Riziero Santi e contro il segretario del Pd di Riccione, per aver proditoriamente manomesso un filmato e averlo diffuso sui social network, con il preciso scopo di delegittimare il suo operato e la sua figura di sindaco di Riccione. 

“Se non dovesse farlo, la sua intervista al canale TPI, nella quale con sagace puntualità rivolge queste accuse ai rappresentanti istituzionali della regione e della provincia e al Pd, segnerà il suo suicidio politico. Non solo perché farneticando – prosegue la nota del PD – ha spudoratamente mentito alla sua città e ai suoi cittadini, inventandosi una puerile falsa e fantasiosa scusa di manomissione, visto che il filmato di cui ne adombra la manomissione “comunista” è stato in verità girato e diffuso, dal consorzio Viale Ceccarini, che certo non è un covo di bolscevichi,  ma anche perché con questa intervista ha toccato davvero il punto più basso della sua ormai spenta carriera politica, per tono e argomentazioni”. 

“Le scuse che trova e le accuse che muove indicano infatti il disperato tentativo di un naufrago alla deriva di trovare un salvagente nella commiserazione di chi ancora si lascia convincere dalla sua arroganza e dalla sua irrefrenabile impudenza. Così mentre gli argini della responsabilità istituzionale e della serietà personale che il suo ruolo e la sua funzione imporrebbero, cadono sotto le sue ormai ripetute e velleitarie esternazioni – conclude la nota della segreteria del Partito Democratico – la città indifesa guarda attonita e preoccupata ai mesi che la dividono dalle prossime elezioni amministrative che immancabilmente segneranno la fine di un incubo per Riccione e per i suoi cittadini”.

Ultimi Articoli

Scroll Up