Home > Ultima ora economia > Pd Riccione. L’illusione del “mare d’inverno”

Pd Riccione. L’illusione del “mare d’inverno”

La segreteria Comunale del Pd di Riccione interviene sul mare d’inverno. In Particolare viene sottolineato la distanza tra le dichiarazioni della giunta in ottobre e lo stato di attuazione a pochi giorni dal feste di Natale e Capodanno. Il Pd chiede anche chiarimenti come intende la Giunta finanziare la passeggiataGoethe’ Questa la nota diffusa dal Pd.

E’ di oggi la notizia riguardante defezioni e rinunce di diversi operatori turistici rispetto alle adesioni al progetto “Il mare d’inverno”, lanciato in pompa magna dall’Assessore al demanio Dionigi Palazzi quasi quattro mesi fa. Dal 2 ottobre, giorno dell’annuncio, si viene a conoscenza del fatto che oggi (20 dicembre), “…dovrebbero giungere ai richiedenti le autorizzazioni per partire ad installare le strutture…”, testuali parole dell’assessore. Quindi non è neppure certo che a 5 giorni dal Natale sia possibile procedere, dopo oltre tre mesi di attesa.  Come sempre, l’azione dell’amministrazione comunale di Riccione si caratterizza per approssimazione, inefficacia e soprattutto uno stile volto a fare annunci (tanti), il più delle volte non seguiti dai fatti concreti.

Inutile illudere gli operatori senza dar loro gli strumenti nei tempi utili a realizzare i progetti, che diversamente rischiano di diventare solo dei miraggi.

E un’illusione rischia di rimanere anche il lavoro di riqualificazione e restyling della ‘passeggiata Goethe’, nella zona turistica del Marano. Il progetto è previsto nel piano triennale dei lavori pubblici, ma i costi della sua realizzazione ammontano a circa 3,3 milioni di euro, che l’amministrazione comunale intendeva reperire, almeno per una parte, per l’esattezza 1 milione di euro, con risorse provenienti dal bando della Regione Emilia-Romagna sulla rigenerazione urbana, che metteva a disposizione dei comuni 36,5 milioni di euro per progetti aventi certe caratteristiche. La delibera della giunta regionale di lunedì scorso contenente la graduatoria dei progetti finanziati esclude quello di Riccione.

A questo punto è bene che l’amministrazione comunale dica chiaramente cosa intende fare per reperire le risorse che non arriveranno più dalla Regione. Si ritiene ancora la riqualificazione della ‘passeggiata Goethe’ un’opera di primaria importanza e si è disposti quindi ad investire risorse proprie di bilancio per realizzarla comunque? Oppure si pensa di trovare quelle risorse in altro modo? O, ancora, si deciderà di derubricare quel progetto e rinviarlo a ’tempi migliori’? Lo chiediamo anche perché nel piano degli investimenti, la restante voce di spesa (2,3 milioni di euro) è prevista nell’anno 2020 e quindi il tutto rischia di slittare e di non avere certezza della copertura di spesa. Crediamo di sbagliare poco affermando che l’amministrazione comunale intenda reperire gran parte dei finanziamenti vendendo i frustoli di spiaggia che rientrano nel patrimonio del Comune quindi dei Riccionesi e che tale dovrebbe restare, detta operazione, già indefinita di suo, rischia di essere comunque insufficiente oltre che sbagliata.

La Segreteria del PD di Riccione

Scroll Up