Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Pennabilli celebra il centenario di Tonino Guerra con edizione speciale degli Antichi frutti d’Italia

Pennabilli celebra il centenario di Tonino Guerra con edizione speciale degli Antichi frutti d’Italia

« La cosa più importante è la nostra devozione alla terra, torniamo mediocri contadini…
I ragazzi devono imparare a usare la fantasia per salvare quello che stiamo perdendo, l’aria, l’acqua. Aiutiamoli a far fiorire piccole parole per la terra. Cercate di stare vicino a una foglia, vogliate bene alla terra, vogliatevi bene” » Tonino Guerra

Domani, sabato 26 e domenica 27 settembre, a Pennabilli, si svolgerà “Gli antichi frutti d’Italia”. Mercato degli antichi frutti, mostre tematiche, incontri culturali e scientifici dedicati all’agricoltura, alla biodiversità, al paesaggio, alle tradizioni eno-gastronomiche per una XIII.a edizione “SPECIALE”.

Tra le varie iniziative sarà donato il Premio “Una foglia contro i fulmini” al grande architetto Emilio Ambasz. Andrea Guerra (figlio di Tonino) insieme a Paolo Fresu renderà un omaggio a Ezio Bosso.

“L’ammirazione di Tonino Guerra per il mondo contadino non mancava mai nelle sue esternazioni – racconta Andrea Guerra, Presidente dell’Associazione Tonino Guerra – Per mio padre, infatti, i migliori custodi della terra sono sempre stati i contadini che curano paesaggio e campagna. La manifestazione vuole essere, dunque, un invito a riacquistare il contatto con le nostre radici, con la terra e con il passato, riscoprendo la capacità assopita di apprezzare il sapore di frutti veri, che sprigionano umori e sensazioni autentici inebriandoci di dolcezza e antica sapienza”.

L’evento è organizzato dall’ Associazione Culturale Tonino Guerra, in collaborazione con il Comune di Santarcangelo di Romagna e Comune di Pennabilli, Fondazione Fo.CU.S, il contributo della Regione Emilia-Romagna, del Parco Sasso Simone e Simoncello e Coldiretti, con la direzione artistica di Luca Cesari (saggista, scrittore e docente di estetica) e Massimo Pulini (pittore e storico dell’arte).

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria via all’indirizzo: prenotazioni.atg@gmail.com

Scroll Up