Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Pennabilli, ecco il calendario delle iniziative di Natale

Pennabilli, ecco il calendario delle iniziative di Natale

Si accendono le luci e arriva il Natale, il periodo dell’anno più atteso da grandi e piccini. “Abbiamo voglia di stare con voi, venite a Pennabilli a riempirvi di festa”: con queste parole, Tonino Guerra ogni anno invitava i visitatori a raggiungere Pennabilli per “riempirsi di festa”. E la tradizione continua portando con sé il profumo degli insegnamenti del poeta offrendo a tutti i visitatori un ricco programma di eventi e feste natalizie.

L’appuntamento di inaugurazione è Un Natale differente, evento organizzato dai commercianti in collaborazione con la Pro Loco di Pennabilli e il Comune. La manifestazione è un invito a passare insieme due domeniche per immergersi nell’atmosfera natalizia. L’8 e il 15 dicembre le vie del centro saranno animate con laboratori, musica, appuntamenti per bambini, negozi aperti, proposte natalizie di cibi e prodotti pensati per l’occasione. Tutto, come suggeriscono ancora una volta le parole del Maestro Tonino Guerra, “per tornare a riempirsi di umanità”.

A far da sfondo al clima di festa, a partire dall’8 dicembre fino al 6 gennaio, come di consueto, sarà esposto il Grande Presepe sulla Rupe, che risplende nella notte e dall’alto accompagna il trascorrere del tempo fino a Capodanno e all’Epifania.

Dall’8 dicembre al 12 gennaio, inoltre, l’atmosfera del Natale anima anche Villa Maindi, il piccolo borgo vicino a Pennabilli ribattezzato la Villa dei Presepi. Nella chiesetta, nel lavatoio, nelle cantine, negli antichi forni e negli angoli più caratteristici sono ospitati presepi artigianali visitabili liberamente. Sono piccoli e grandi, realizzati con amore, passione e tanta fantasia, scolpiti in pietra, di legno intagliato, di stoffa o di pizzo, delicati e sperimentali. Ogni mano ha il suo stile, ma ogni presepe è frutto dell’impegno condiviso di tutti.

Il Coro Canta che ti passa sarà in tournèe con i canti della tradizione. Farà tappa nella Chiesa di Soanne lunedì 16 dicembre alle 20:30, nella Chiesa di Scavolino mercoledì 18 dicembre alle 20:30, nella Chiesa di Miratoio venerdì 20 dicembre alle 20:30, per concludere lunedì 30 dicembre alle 21:00 nella Chiesa della Misericordia a Pennabilli.

 

Martedì 24 dicembre la giornata sarà dedicata ai più piccoli. Nel pomeriggio della Vigilia, i Babbi Natale in moto si sposteranno tra i paesi del circondario mentre dalle ore 17:00 un accogliente Babbo Natale riceverà le letterine dei bambini piene di messaggi e desideri.

 

Il 26 dicembre, nel giorno di Santo Stefano, il MUSSS – Museo naturalistico, organizza Tinbota dalle ore 17:00, con giochi di società, chiacchiere, natura e tanto altro. In ogni domenica di dicembre, inoltre, il museo rimarrà aperto dalle 10:00 alle 13:00 con visite guidate gratuite e letture per avvicinarsi in punta di piedi al mondo degli animali.

 

Il 27-28-29 dicembre torna l’ottava edizione del Pennabilli Django Festival a cura dell’associazione culturale “Ultimo Punto” già organizzatrice della ventennale manifestazione “Artisti in piazza – Festival Internazionale di arti performative”. L’evento è dedicato alla straordinaria figura di Django Reinhardt, ideatore e massimo esponente del genere musicale “Jazz Manouche” detto anche “Gypsy Swing”. Durante il festival si terranno concerti e seminari. Tanta musica, divertimento, incontri e jam session anche all’Ostello Montefeltro di Pennabilli che per l’occasione si trasformerà in un cosiddetto “Hot Club” del jazz: un ricco programma che scalda di energia musicale l’intero paese! Inoltre, la Gipsytrail raddoppia: la camminata nei dintorni di Pennabilli con sorpresa musicale sarà possibile sia sabato 28 che domenica 29 dicembre alle 14:00 con prenotazione obbligatoria. Programma e informazioni visibili su www.pennabillidjangofestival.com.

 

Martedì 31 dicembre la più grande, fantastica e coinvolgente festa dell’anno: Capodanno in Piazza! Da ventotto anni il Capodanno pennese riscuote grande successo perché si basa su ingredienti semplici, ma fondamentali: divertimento di qualità in un’atmosfera spontanea e ottima musica diffusa all’aperto. Alle 23:45 ci si ritrova in Piazza, dove tutti confluiscono dai Cenoni di Capodanno per vivere in compagnia l’atmosfera intensa di una nottata unica. La magia scocca a mezzanotte quando ci si bacia sotto al vischio e si mangia l’uva propiziatoria della buona sorte accompagnati dal tintinnio dei brindisi. Nel Grande braciere viene bruciato l’anno vecchio mentre i fuochi d’artificio colorano il cielo e la folla radunata. La festa si protrae per tutta la notte con la piazza che diventa una vera e propria sala da ballo scaldata dal falò. La musica di qualità e di diversi generi risuona fino all’alba dalla piazza alle svariate feste diffuse nel paese, tra le quali il Lost Fruits Garden Party organizzato dalla Pro Loco all’Orto dei frutti dimenticati con musica e bar.

 

Venerdì 3 gennaio grande novità all’Orto dei frutti dimenticati con l’Aperitivo narrato. Alle 18:00 verrà inaugurata la Little Free Library, piccola libreria appartenente ad un circuito internazionale. La libreria ha la particolarità di contenere libri a disposizione di chiunque, l’unica regola è quella dello scambio: prendere un libro e lasciarne un altro per qualunque altro lettore voglia usufruirne. A raccontare storie ci penserà l’OttoNarrante – Cantastorie per Passione con In viaggio per Betlemme, una serie di racconti per tutte le età di chi era in cammino verso il luogo della Natività durante la Notte Santa. Dalle 19:00 in poi l’Osteria Al Bel Fico organizzerà un aperitivo pensato per l’occasione in un’atmosfera natalizia con il calore del camino e lo scambio di libri e chiacchiere.

 

Il 5 gennaio, al Museo Naturalistico del Parco Sasso Simone e Simoncello, ore 16:00 A veglia, con la Grande Tombola della Befana e laboratori.

 

Nel giorno dell’Epifania, lunedì 6 gennaio dalle ore 14:00, l’appuntamento con la Pasquella a Scavolino a cura della Comunità di Scavolino. La giornata chiuderà in bellezza gli eventi natalizi: una tradizionale evocazione di antiche usanze paesane, canti e balli in abiti contadini che coloreranno di festa le vie del paese in un tuffo nel passato. Un carico di colori e novità per tutto il Natale!

 

Scroll Up