Home > Economia > Ambiente > Pescatori giganti fotovoltaici, San Giuliano mare prima comunità energetica di Rimini

Pescatori giganti fotovoltaici, San Giuliano mare prima comunità energetica di Rimini

Residenti, albergatori e commercianti di San Giuliano mare si sono ritrovati nel complesso La Prua per la presentazione del primo progetto di comunità energetica rinnovabile di quartiere a Rimini. C’era anche l’Assessora Francesca Mattei che ha voluto offrire l’appoggio e l’incoraggiamento dell’amministrazione del Comune di Rimini all’iniziativa.

La stessa Assessora Mattei ha voluto sottolineare che il progetto, “oltre ad essere importante per gli obiettivi di transizione energetica e tutela ambientale, verso i quali il Comune di Rimini è molto attento ed impegnato, così come l’Italia e l’Europa intera”è stato così partecipato “da tutti gli abitanti e gli operatori d’area, dalla pluralità dei cittadini  he vivono e lavorano in questa porzione di città, genera un importante valore sociale, culturale e civico, prerogative  proprie della ratio legislativa che ha istituito lo strumento delle CER, di cui si attendono a giorni i decreti attuativi del ù Dlgs  99 del 30 novembre 2011, al quale si è agganciata la Legge Regionale approvata all’unanimità appena 2 giorni fa dall’Assemblea Legislativa”.

L’assessora Francesca Mattei

 

Una realizzazione speciale inserita nel quadro progettuale più ampio di rigenerazione territoriale dell’area, ad opera dello studio di architettura Bonizzato, curata dal gruppo ideatore e realizzatore composto dagli architetti Marino Bonizzato e Gladis Grossi, da Giancarlo Grossi di Green Factory, dall’APS San Giuliano a  Mare e dagli amministratori del complesso residenziale La Prua, Stefano Amos Amati e Marco Cocchi.

Il plastico del progetto

L’opera è costituita da 2 pescatori alti 7 metri che trainano le reti a strascico formate da stringhe fotovoltaiche lunghe 60 metri e larghe 5, simboli evocativi della pesca e della marineria, installati tra la Prua e l’area del nuovo mercato ittico, a cui si aggiungeranno installazioni sulle coperture e pertinenze di alberghi, ristoranti e private abitazioni di San Giuliano a mare.

L’architetto Marino Bonizzato

L’impianto di potenza stimata di 500 KWp, avrà una produzione di 670.000 Kwh/anno, consentirà il 20% di risparmio in bolletta immediato per i cittadini membri della CER, riduzione di emissioni pari a 6000 tonnellate/anno di CO2 (equivalente alla piantumazione di 17.000 alberi), la generazione di un beneficio economico per la CER di 80.000 €/anno per 20 anni da investire in opere di riqualificazione dell’area in collaborazione con la Pubblica Amministrazione, per la sicurezza e per il sostegno alle persone in condizione di povertà energetica.

Ultimi Articoli

Scroll Up