Home > Primo piano > Pfizer: “Attenersi agli studi sul richiamo a 21 giorni”. A rischio il piano delle Regioni

Pfizer: “Attenersi agli studi sul richiamo a 21 giorni”. A rischio il piano delle Regioni

“Il vaccino è stato studiato per una seconda somministrazione a 21 giorni. Dati su di un più lungo range di somministrazione al momento non ne abbiamo se non nelle osservazioni di vita reale, come è stato fatto nel Regno Unito. E’ una valutazione del Cts, osserveremo quello che succede. Come Pfizer dico però di attenersi a quello che è emerso dagli studi scientifici perché questo garantisce i risultati che hanno permesso l’autorizzazione”. Lo ha detto a Sky TG24 Valeria Marino, direttore medico di Pfizer Italia commentando l’allungamento a 5 settimane della finestra per la somministrazione della seconda dose.

Molte regioni italiane come Lazio, Liguria, Toscana, Piemonte, Campania stanno allungando la data del richiamo come ha raccomandato il Cts. Infatti secondo il Comitato è plausibile dal punto di vista scientifico, perché “non inficia l’efficacia della risposta immunitaria”. Un parare arrivato dopo il pressing della struttura commissariale guidata dal generale Francesco Paolo Figliuolo. Allungare i tempi del richiamo permette, infatti, di avere più vaccini a disposizione e, quindi, di allargare la platea delle persone coperte dalla prima dose.

La stessa Emilia Romagna come ha dichiarato qualche giorno fa l’assessore alla Sanità è intervenuta sui tempi dei richiami: “Per il tempo tra la prima e la seconda dose di Pfizer – ha spiegato – noi abbiamo raccomandato esattamente quello che ha deciso il Lazio: ci teniamo su un livello di sicurezza e pensiamo che 35 giorni siano il giusto compromesso”.
Il richiamo può essere fatto fino a 42 giorni dopo la prima dose, “però ci teniamo a un livello di sicurezza – ha ribadito Donini – per avere più tempo per poi somministrare a più persone la prima dose Pfizer e avere il tempo, nel caso in cui dovessero arrivare le dosi in ritardo, esserci inconvenienti o banalmente una persona si dovesse ammalare”.

Ultimi Articoli

Scroll Up