Home > Cronaca > Pfizer non consegna, meno di 700 vaccinazioni oggi in Emilia Romagna

Pfizer non consegna, meno di 700 vaccinazioni oggi in Emilia Romagna

669 oggi, 423 ieri, zero il 18 gennaio: la campagna di vaccinazione anti-covid in Emilia Romagna è in grandissimo affanno dopo che Pfizer-BioNtech ha ridotto la sua fornitura di circa il 50%. La somministrazione è dunque precipitata a ritmi lontanissimi rispetto alla media quotidiana di 10mila dosi che la Regione si era data come obiettivo e che stava fin qui puntualmente rispettando.

Alle 19 di oggi risultavano somministrati complessivamente 121.471 vaccini. Anche per i prossimi giorni in Emilia-Romagna la priorità è data ai richiami, con la somministrazione della seconda dose a chi ha ricevuto la prima, e ai degenti delle Cra.

La prossima settimana Pfizer dovrebbe consegnare all’Italia 465.660 dosi, ma per recuperare quelle non ricevute in questi giorni si dovrà attendere febbraio, quando l’azienda riprenderà a produrre a un ritmo aumentato rispetto a quello iniziale. Questa settimana sono arrivate in Italia in tutto solo 397.800 dosi facendo scattare a la reazione di governo e regioni che hanno attivato l’avvocatura di stato.

A questo punto all’Emilia Romagna non resta che sperare nell’accordo concluso oggi, annunciato dallo stesso Bonaccini in qualità di presidente della Conferenza Stato-Regioni: ci sarà un riequilibrio della distribuzione dei vaccini tra i territori: “Ieri sera abbiamo fatto una lunga video call con i ministri Boccia e Speranza e con il commissario Arcuri. Abbiamo deciso il riequilibrio tra regioni, perché Pfizer ha deciso unilateralmente a chi togliere di più e a chi meno. Regioni come la nostra, la Lombardia e il Friuli sono state colpite in maniera più pesante. Ci sarà un riequilibrio”.

A oggi in Italia sono state fatte 1.237.328 vaccinazioni. Sono 7.595 coloro che hanno già ricevuto anche la seconda dose. Finora Pfizer ha reso disponibili 1.511.835 dosi, mentre la prima consegna del vaccino Moderna ammonta a 46.800 unità.

 

Scroll Up