Home > Politica > POTREMMO RIAVERE IL SEMAFORO DELL’AEROPORTO?

POTREMMO RIAVERE IL SEMAFORO DELL’AEROPORTO?

Certo che il nostro aeroporto non trova pace. Una società che l’ha portato al fallimento (Aeradria), un bando che ha qualcosa di allucinante; ma la magistratura si è espressa con buona pace di tutti e le sentenze vanno sempre rispettate.

Fin qui la storia in sintesi, che tanti conoscono. Ma non molti sanno quello che accade all’interno della struttura Aeroportuale “ Internazionale”, sia in termini di investimenti che di attività. Voglio ricordare che l’aeroporto aveva una ricaduta sull’indotto e quindi sul territorio stimato in circa 800 milioni di euro.

Adesso cosa abbiamo? Rapporti deteriorati con vari operatori, come taxisti, noleggiatori, sindacati, giornalisti ( per esempio riminiduepuntozero), ed infine con l’Aereo Club Rimini.

Ma andiamo per ordine. Sono il babbo di un ragazzo che frequenta l’Aereo Club di Rimini, con enormi sacrifici sia in termini economici che d’impegno. Lui sta portando avanti gli studi e le esercitazioni per conseguire il brevetto di PPL (licenza di pilota privato), ma si sa che se hai un figlio che frequenta l’istituto Aeronautico di Forli, i sacrifici si fanno e si devono fare. Ma se a ciò devo mettere anche in conto il rischio di essere investito sulla statale, beh francamente questo mi fa essere “diversamente sereno”.

Airiminum ha ripristinato dei blocchi alla circolazione, in questi giorni ha anche eliminato i parcheggi per i portatori di handicap, cicli e motocicli, in barba a due ordinanze di Enac Direzione Bologna, la quale viene clamorosamente smentita da Enac Roma, della serie alla confusione non c’è mai fine. Sono state eliminate le panchine all’interno dell’aerostazione; forse per agevolare le attività economiche interne? Mah! Adesso hanno installato barriere alla rotonda d’ingresso, quindi se uno deve chiedere informazioni o altro deve parcheggiare nel parcheggio a pagamento, alla modica cifra di euro 3,50 all’ora.

Mi chiedo: perché ho dovuto parcheggiare nel vecchio parcheggio dell’hotel abbandonato di fronte all’ingresso dell’aeroporto ed attraversare la statale per accompagnare mio figlio, (minorenne) a lezione, con grave pregiudizio della mia ed altrui incolumità?

Qualcuno dirà: lì non ci sono le strisce. Però ci sono i semafori.  Già, ma guarda caso il semaforo è ormai da quasi 20 giorni fuori servizio. Interpellato il Comando di Polizia Municipale di Rimini, esso comunica che: ”A seguito di sopralluogo e riscontrata l’effettiva problematica, l’impianto è di loro competenza e gestione e quindi deve essere Airiminum a ripristinarlo…”.

Rivolgo la mia ultima domanda all’On. Tiziano Arlotti ed al Sindaco Gnassi: pensare di intervenire su questa faccenda? Oppure oramai l’aeroporto è cosa di altri e poco importa dei disagi che si arrecano agli utenti riminesi e non?

Mi permetto di ricordare che la modifica della viabilità dell’aeroporto dovrebbe essere soggetta alla presentazione ed approvazione di progetti specifici agli organi competenti, e a quanto pare di questo non vi è traccia. Nella speranza che gli organi preposti mettano una parola fine prima che ci scappi l’irreparabile. Cordialità

Leonardo Carmine Pistillo

Ultimi Articoli

Scroll Up