Home > Ultima ora cronaca > Prefettura Rimini, iniziato censimento di Sinti, Rom e Camminanti

Prefettura Rimini, iniziato censimento di Sinti, Rom e Camminanti

Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tutto incentrato sull’estate in provincia, quello presieduto nel corso del pomeriggio di oggi dal Prefetto, che ha visto la partecipazione – oltre ai componenti di diritto del Comitato – degli altri Comuni del territorio che registrano la presenza di locali da ballo (Riccione, Novafeltria, Santarcangelo di Romagna, Bellaria Igea Marina e Misano Adriatico), delle Associazioni di categoria, della SIAE, della Polizia Stradale – anche a livello compartimentale e autostradale -, dell’Anas, dei Vigili del Fuoco, della Società Autostrade per l’Italia, del Servizio Emergenze 118, della Protezione civile regionale e del coordinamento provinciale dei volontari di p.c.

Primo argomento all’ordine del giorno è stata l’analisi dello stato di attuazione del “Protocollo d’intesa territoriale in materia di sicurezza delle discoteche”, sottoscritto il 3 luglio 2017 e delle iniziative da intraprendere al fine di garantire i massimi livelli di sicurezza nei luoghi di ballo. Protocollo che rispecchia sostanzialmente anche l’intesa programmatica firmata il 12 luglio scorso dal Ministro dell’Interno con le Associazioni SILB-FIPE, ASSO Intrattenimento e FIEPET Confesercenti, aperta alla eventuale sottoscrizione di altre associazioni rappresentative del settore.

A due anni dalla stipula del Protocollo, attuativo dell’accordo quadro nazionale tra il Ministero dell’Interno e le associazioni di categoria degli operatori di settore, il Prefetto ha quindi ritenuto di procedere ad un sostanzioso approfondimento della sua efficacia e della possibilità di rinvigorire o modificare processi in atto. In questa prospettiva, tra le altre cose, è emersa l’esigenza di “una più stringente individuazione – da parte dei gestori – di idonee figure che possano fungere e relazionarsi anche con le Forze di polizia, dando luogo ad un registro prefettizio, quali referenti per la sicurezza del locale da ballo”, come riferisce il comunicato della Prefettura.

Si è poi proceduto ad un approfondimento e ad una verifica dello stato di attuazione sul territorio della Circolare del Prefetto Franco Gabrielli, Capo del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, avente ad oggetto la “Stagione estiva 2019. Servizi di ordine e sicurezza pubblica. Direttive per l’attività di polizia stradale”.

“Al rafforzamento della vigilanza sulle strade caratterizzate da maggiori indici di incidentalità – prosegue la nota – il focus delle ulteriori iniziative di prevenzione e controllo si è catalizzato poi sulla verifica delle condizioni psico-fisiche del conducente, sul rispetto dei limiti di velocità, sui tempi di guida e di riposo degli autisti dei veicoli commerciali e sulla piena efficienza dei veicoli adibiti al trasporto professionale dei passeggeri. All’attenzione dei presenti è stata anche posta la necessaria attività di coordinamento nel settore del soccorso stradale e dell’assistenza alle persone, anche in relazione al costante monitoraggio delle situazioni foriero di tempestive comunicazioni e capace di indirizzare verso gli itinerari alternativi previsti dai piani di viabilità”.

“Per quanto concerne, invece, la Direttiva del Ministro dell’Interno del 15 luglio scorso relativa alla presenza di insediamenti Rom, Sinti e Caminanti, è stata avviata l’attività di ricognizione e l’argomento sarà oggetto di successivo e specifico approfondimento in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica”, conclude la Prefettura di Rimini.

Scroll Up