Home > Cronaca > Processo Aeradria. Aumentano le richieste di patteggiamento

Processo Aeradria. Aumentano le richieste di patteggiamento

Riprese, ieri, le udienze per le richieste di rinvio a giudizio da parte della Procura di Rimini di fronte al Gup Vinicio Cantarini.

Durante il dibattimento, gli avvocati di due degli imputati hanno chiesto il patteggiamento per i loro assistiti. Si tratta Massimo Vannucci, ex vicepresidente della fallita società Aeradria che ha patteggiato una pena di 2 anni e 8 mesi ed una pena pecuniaria di 70.000 euro. Il secondo imputato che ha patteggiato è Alessandro Giorgetti, ex presidente di Air una controllata di Aeradria, anch’essa fallita. Per Giorgetti l’accordo raggiunto con la Procura è di 2 anni ed 11 mesi oltre ad una pena pecuniaria di 70.000 euro.

Con questi due accordi con la Procura sono 7 gli imputati che hanno chiesto il patteggiamento: gli ex vertici della società Riviera di Rimini, vale a dire Iliana Baldelli, Cesare Ciavatta, Ennio Sanese, Maurizio Cecchini e Pierluigi Gasperini, hanno infatti già chiesto di patteggiare in precedenti udienze un anno e 10 mesi e 100 mila euro di transazione economica con la curatela fallimentare. Ieri si sono aggiunti Vannucci e Giorgetti.

Sarà il giudice Cantarini a decidere se accogliere o respingere le richieste di patteggiamento.

Se tutte le richieste di patteggiamento vengono accolte rimangono 12 le richieste di rinvio a giudizio da parte della Procura di Rimini:

Nell’udienza di ieri hanno preso anche la parola i difensori degli altri imputati ad iniziare dal difensore del Sindaco Gnassi  Nicola Mazzacuva.

L’udienza riprenderà domani con le difese degli altri imputati.

Ultimi Articoli

Scroll Up