Home > Ultima ora cronaca > Processo Tecnopolo-Acquarena. Ammesse parti civili Comune e Regione

Processo Tecnopolo-Acquarena. Ammesse parti civili Comune e Regione

Acquarena – Tecopolo. Ammesse le costituzioni di parti civili Regione e Comune. Rinvio x esami 3 testi p.m. ( Bellini, Botteghi, Fabbri) 8 febbraio 2022 ore 15.00. Udienza interlocutoria (tecnica) x verifica ammissione intercettazioni telefoniche 5 ottobre 2021 ore 9.00.

Udienza per il processo Acquarena-Tecnopolo questa mattina. Sono state ammesse le costituzione di parte civili di regione Emilia-Romagna e Comune di Rimini. E’ stata rinviata l’udienza per l’esame di tre testi della Procura all’8 febbraio 2022 alle ore 15. E’ stata prevista anche un’udienza tecnica il 5 ottobre 2021 alle ore 9 per la verifica dell’ammissione delle intercettazioni telefoniche.

I rinviati a giudizio sono oltre al “facilitatore” Mirco Ragazzi, alcuni dipendenti comunali e tecnici privati che hanno seguito i lavori del Tecnopolo. Il processo arriva a conclusione di un’indagine partita nell’agosto 2015, dopo che l’allora assessore della prima giunta Gnassi Roberto Biagini aveva presentato un esposto al procuratore della Repubblica Giovagnoli. Tutto ruotava attorno alla figura di uno degli indagati, il modenese Mirco Ragazzi: un “facilitatore”, cioè un consulente di aziende private che tiene i rapporti con le pubbliche amministrazioni.

Nell’ambito delle indagini erano emerse irregolarità anche per quel che riguarda la realizzazione di Acquarena, l’impianto natatorio che sarebbe dovuto sorgere di fronte al Palacongressi.

Ultimi Articoli

Scroll Up