Home > Cronaca > Proponevano terapie miracolose ai malati gravi. Denunciati due riminesi

Proponevano terapie miracolose ai malati gravi. Denunciati due riminesi

Due riminesi di 73 anni e 53 anni sono stati denunciati dai Nas, coordinati dal sostituto procuratore Gallucci, per esercizio abusivo della professione medica. Infatti non avevano nessun titolo di studio medico.

Secondo le indagini dei Carabinieri i due riminesi attraverso un’associazione olistica sarebbero venuti in contatto con persone con gravi problemi di salute. Malati terminali, malattie degenerative come la Sla od altri morbi letali.

Per curare queste gravi patologie venivano proposte diete alimentari ed anche un macchinario che era in grado “di distruggere qualsiasi patogeno, disgregando molecole”.

Uno dei due riminesi è anche accusato di circonvenzione di incapace. Avrebbe convinto un malato mesotelioma pleurico di seguire le sue cure fatte di una dieta alimentare e delle capacità del macchinario sostenendo che lui stesso aveva avuto la stessa malattia ed era riuscito in questo modo a guarire.

Sarebbero una decina le persone malate cadute nella rete dei due “santoni”. L’altro indagato si era inventato una lampada particolare con la quale osservava l’iride delle persone “diagnosticando” in questo modo eventuali malattie e prospettando soluzioni per disintossicare il corpo.

Tutto il materiale, macchinari ed altra documentazione è stata sequestrata dai Carabinieri dei Nas.

Scroll Up