Home > Cronaca > Qualità della vita a Rimini, cosa ne pensano i cittadini

Qualità della vita a Rimini, cosa ne pensano i cittadini

Con questo sondaggio iniziamo ad occuparci dell’opinione dei cittadini rispetto alla realtà comunale in cui vivono.

A livello nazionale, le ultime indagini demoscopiche rilevano le seguenti priorità da parte dei cittadini: il rischio di criminalità (38,9%), l’inquinamento dell’aria (38,0%), il traffico (37,9%) e la difficoltà di parcheggio (37,2%). Seguono la sporcizia nelle strade (33,0%), la difficoltà di collegamento con i mezzi pubblici (32,9%) e la presenza di rumore (31,5%).Si tratta di una media nazionale, nella quale ciascuna realtà territoriale trova anche delle significative differenze.

Iniziamo dal Comune capoluogo: Rimini

Quattro domande che ripeteremo anche negli altri comuni più importanti.
La prima è la più intrigante. Se è disposto cambiare città. E’ noto, e molte indagini lo hanno confermato, come gli italiani siano legati alle proprie radici.
Ma in una fase di crisi come quella che stiamo attraversando, e con la crescente apertura della dimensione sovralocale, la prospettiva di “cambiare aria” e spostarsi in un’altra città per cogliere opportunità maggiori, sembra rientrare maggiormente nei piani di vita delle persone, specie di quelle più giovani.

graf11

Come si vede oltre il 68% risponde No. Si tratta di una percentuale più alta della media nazionale che non supera il 62 %.
Tra coloro che potrebbero cambiare città prevale la motivazione  economica. Per altro questa opzione è molto alta nella fascia sino a 34 anni (oltre il 50%).

La seconda domanda riguarda un giudizio sulla qualità della vita a Rimini. E’ un indicatore di qualità di carattere generale ma molto significativo sul giudizio sulla propria città.

graf21

Poco meno del 75% risponde che a Rimini si vive molto o abbastanza bene. Questo dato conferma una qualità della vita complessivamente buona e come tale percepita dai cittadini.

Soltanto poco più del 3% dei cittadini riminese ha un giudizio totalmente negativo.

E’ stato chiesto come giudica la qualità della vita (in senso generale) rispetto ad un anno fa.

graf31

Oltre il 60% ritiene la situazione stabile. Da non sottovalutare una sofferenza che viene indicata in oltre il 27% della popolazione.

Da ultimo, ma non certo per importanza, è stato quali i problemi principali.

graf41

Una graduatoria che conferma le statistiche nazionali. Al primo posto l’occupazione che paradossalmente arriva a percentuali  oltre il 50% nella fascia oltre i 70 anni (ma è una preoccupazione per i propri figli e nipoti). Al secondo posto la viabilità ed il traffico e al terzo la sicurezza. Come si nota le differenze percentuali sono minime tra questi tre problemi.

Le altre voci che vengono percepite come problema in modo quasi insignificante derivano da un giudizio positivo oppure ad un servizio che viene fruito solo da una parte della popolazione.

Sondaggio realizzato ed elaborato da Chiamamicitta.it.
Data o periodo in cui è stato realizzato il sondaggio: 18 – 24 novembre 2016
Data di pubblicazione o diffusione: 26/11/2016 sito web
Campione casuale di 300 interviste utili rappresentativo della popolazione del Comune di Rimini maschi e femmine dai 18 anni in su, segmentato per sesso, età e attività

Ultimi Articoli

Scroll Up