Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Quarantatré cori e trentasei concerti, ecco la rassegna “Voci nei Chiostri”

Quarantatré cori e trentasei concerti, ecco la rassegna “Voci nei Chiostri”

Prende il via anche in Provincia di Rimini la XVI Rassegna Corale estiva “Voci nei Chiostri”, una manifestazione che vedrà esibirsi in totale 43 cori, in 36 concerti (raddoppiati rispetto alla edizione precedente) allestiti in numerosi e suggestivi luoghi, distribuiti su 8 province della Regione Emilia-Romagna, e nell’arco di quattro mesi fino a settembre 2022.

“La musica corale è sempre risuonata nei chiostri e nei cortili, spazi annessi a luoghi dedicati al culto dell’anima o al vivere civile. Da qui è nata l’idea di organizzare una rassegna di cori. – afferma con soddisfazione il Presidente di AERCO (Associazione Emiliano – Romagnola Cori), il riminese Andrea Angelini, – Dopo l’edizione 2020 completamente virtuale, realizzata grazie all’invio di video da parte degli stessi cori, e il ritorno in presenza della scorsa edizione, quest’anno «Voci nei Chiostri» ritorna con un cartellone ancora più ampio e articolato, per numero di formazioni, di concerti e di proposte musicali. La rassegna 2022 è, dunque, un tangibile, intonato segno di ripresa e un bel modo di ricominciare dopo l’emergenza pandemica”.

Con la direzione artistica di Gianluigi Giacomoni, finanziata dalla Regione Emilia-Romagna e da alcune Amministrazioni Comunali, “Voci nei Chiostri” è una rassegna ormai tradizionale e molto attesa dal pubblico.

Il fascino dell’antico e la preziosità dei luoghi invitano facilmente all’ascolto, nelle sere d’estate in cui è piacevole uscire per godersi la sera. L’intento della rassegna è di far conoscere ed apprezzare il patrimonio artistico e architettonico della città unitamente all’opportunità di ascoltare le realtà corali presenti sul territorio.

Numerosi e diversi per tipologia di repertorio (sacro e profano, antico e moderno) i cori che saranno protagonisti dei tanti eventi in ben otto province della Regione: Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Reggio Emilia, Parma, Piacenza e Rimini.

La parte del leone nella kermesse la recita Bologna con 10 concerti. Segue Rimini con 7, Piacenza e Reggio Emilia 4, Parma 2, Ferrara, Forlì-Cesena e Modena con 1.
La rassegna espatria pure: il concerto dei Polifonici della Schola Cantorum e de la Bottega delle Voci è organizzato il 16 luglio a Ozzero, in provincia di Milano.

Inoltre, sono proposti due concerti internazionali: il KorMalta National Choir (coro di Malta), il 24 luglio a Bologna; e il coro sloveno Fantovska vokalna skupina Ivana Cankarja (diretto da Tom Varl), il 27 luglio (ore 21), alla Chiesa di San Bartolomeo e Gaetano (Bologna).

A Rimini si esibiscono 9 cori in 7 concerti, per un oltre un centinaio di coristi che hanno scelto repertori sacri e profani, antichi e moderni, per caratterizzare al massimo l’evento.
Il primo appuntamento riminese è domenica 26 giugno, alle ore 21: presso la Chiesa di San Girolamo (viale Principe Amedeo, Rimini Marina centro), si esibiranno il Coro Carla Amori e il Coro Filarmonico Le Voci Liriche di Misano Adriatico.
Il Coro Carla Amori è la formazione riminese che vanta la più lunga attività. Nata quale Coro polifonico, nel 1979 presso la Chiesa del Crocifisso di Rimini, ove ne è tuttora la cappella musicale, è formata da circa 25 coristi. Nel corso della sua attività ha partecipato a concerti, rassegne, lezioni-concerto, concorsi in Italia e all’estero: dal Duomo a Milano a San Pietro a Roma, dalla Basilica dei Frari a Venezia alla Messa in Diretta RAI dal Santuario delle Grazie, nel Carcere a Forli, i concerti a Londra, Parigi, Stoccolma, Berlino, Bruges, Wroclaw. Il repertorio spazia dalla polifonia cinquecentesca sino alle opere dei compositori contemporanei. Il Coro – diretto dal maestro Andrea Angelini – è molto attivo anche nell’organizzazione di Rassegne e Concerti Corali.

Il Coro Carla Amori di Rimini (direttore Andrea Angelini) e il Coro Filarmonico Le Voci Liriche di Misano Adriatico (direttore Silvia Vico) eseguiranno insieme il Requiem di Gabriel Fauré, compositore e organista francese, considerato uno dei grandi musicisti francesi della fine del XIX secolo e dell’inizio del XX secolo. Le voci soliste saranno Katalin Pribelszki e Marco Mignani, all’organo Harry Ibiyefiebo.
Il Requiem di Fauré si distacca notevolmente dalle altre composizioni romantiche del genere.

Ultimi Articoli

Scroll Up